Zerocalcare da Feltrinelli a Bologna (FotoSchicchi)
Zerocalcare da Feltrinelli a Bologna (FotoSchicchi)

Bologna, 19 novembre 2017 - “Le persone non riescono neanche a dire che si vogliono bene tra loro perché sono troppo occupate a salvarsi e, quando aumentano i problemi, tagliano subito l'empatia verso gli altri”. Zerocalcare, il celebre fumettista romano, è diventato grande e oggi ha presentato a Bologna, alla Feltrinelli, il suo ultimo libro “Macerie prime” (FOTO), in cui, ormai 34enne, racconta, tramite il suo personaggio autobiografico, le difficoltà nel crescere e mantenere vivi i legami che contano, senza farsi sommergere dai problemi della vita quotidiana e rimanendo se stessi.

“E' un libro dove arriva il Zerocalcare della maturità, che affronta con la sua pazzesca ironia i problemi dei trentenni” spiega Alessia che viene da Ferrara ed è una sua lettrice affezionata fin dal primo libro del 2011, “La Profezia dell'Armadillo”, autoprodotto dal fumettista..

La Feltrinelli è stata assediata fin dalle 9 di questa mattina dai lettori, in fila per assicurarsi il numerino che dà diritto a un disegno del fumettista sul frontespizio del libro. Dopo 450 numeri asseganti, la libreria e lo staff di Zerocalcare si sono arresi e hanno chiuso le prenotazioni. Le dediche, iniziate alle 15, proseguono fino a mezzanotte inoltrata. Almeno 300 i lettori che hanno partecipato alla presentazione del libro, di tutte le età, dai bambini ai 40enni. La febbre per Zerocalcare non fa distinzioni di generazioni o provenienza geografica. I lettori arrivano da tutta Italia e c'è addirittura chi ha già partecipato alla presentazione del libro in altre città. “Ti ho già visto a Napoli!” esclama il fumettista, rivolgendosi ad una ragazza del pubblico.

Zerocalcare, sollecitato dai lettori, spiega perché ha scelto come amico immaginario proprio il famoso armadillo dei suoi libri: “E' un animale che si racchiude in se stesso, perciò l'ho scelto per rappresentare la parte più introversa della coscienza mia. E' un animale impermeabile all'esterno”.

Il fumettista di Rebibbia sembra proprio un ragazzo come tanti, in felpa e scarpe da ginnastica; dialoga col pubblico come se si trovasse con i suoi amici, con la parlata romana, e piace proprio per la sua umiltà e semplicità che non è simulata, come racconta Michele Foschini della Bao Publishing (che pubblica i suoi libri), che lo ha accompagnato alla presentazione: “Zerocalcare si sottovaluta sempre. Poco prima che esca il libro, quando mi manda l'ultimo 'we transfer ' con le aggiunte e modifiche definitive, mi scrive sempre: 'Se vuoi ti ridò l'anticipo, se vuoi non stampiamo il libro, se vuoi annulliamo tutto'”. Preoccupazioni inutili, visto che Zerocalcare, in quattro giorni dall'uscita del libro, ha già venduto praticamente tutte le copie stampate. "Ne sono rimaste in magazzino 6.000 su 100.000" spiega Foschini; un risultato raggiunto, invece, con il suo penultimo libro “Kobane Calling”, in 11 mesi.

Il fumettista romano parla anche del suo rapporto, di vecchia data, con i centri sociali che – assicura - “non è vero che si è rotto”. “E' normale – spiega, parlando degli attivisti – che ci siano persone che portano avanti delle cause senza nessun tornaconto, solo perché ci credono, e mi chiedano di dare visibilità a queste cause. Solo che me lo chiedono davvero in tanti e, a un certo punto, non riuscivo più a gestire gli 'accolli' che mi arrivavano. In più non voglio farmi portavoce di cause che conosco poco o contrappongono parti che rispetto”. E a questo proposito parla anche di Bologna e dei centri sociali sotto le Due Torri, lanciando una stoccata alla giunta del sindaco Virginio Merola: “Se mi chiedono di parlare degli sgomberi dei centri sociali a Bologna, invece, lo posso fare, perché li conosco da quando avevo 15 anni e so che questa amministrazione sta provando a spazzarli via”.

“In Macerie prime – spiega l'autore – ritroviamo personaggi dei libri passati, come Sara, Giulia e tanti altri”. Anche loro sono cresciuti e cambiati, ma in fondo rimangono sempre gli stessi. E questa volta, i lettori di Zerocalcare non dovranno aspettare per sapere quando uscirà il suo prossimo libro e quando incontreranno i suoi ormai celebri personaggi. A maggio 2018, infatti, sarà pubblicato il seguito del libro con il titolo: “Macerie Prime - 6 Mesi dopo”.