Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Castel San Pietro, azienda hi-tech cerca 120 super ingegneri. "Non li troviamo"

La Teko Telecom è leader mondiale nella produzione di ripetitori per telefonia. L'ad Remo Ricci:"Ne voglio 120, laureati con la lode"

di SIMONE ARMINIO
Ultimo aggiornamento il 9 febbraio 2018 alle 10:40
Lavoro, c'è richiesta per le professionalità ad alta specializzazione

Castel San Pietro (Bologna). 8 febbraio 2018 - Quando lunedì scorso, a Minneapolis, i Philadelphia Eagles hanno superato i New England nella finale del Super Bowl (VIDEO), l’evento sportivo più seguito negli States, sessantasettemila persone in uno spazio piccolissimo hanno preso il loro cellulare e hanno iniziato a inviare raffiche di foto e di video. Se il sistema non è esploso è solo grazie a dei sofisticati ripetitori che amplificano il segnale, moltiplicando lo spazio a disposizione, per permettere a più persone nello stesso luogo di agganciarsi alla medesima cella. D’altronde siamo in America, patria della tecnologia. Peccato che quei ripetitori li facciano a Castel San Pietro Terme. È la Teko Telecom a realizzarli, per poi venderli in tutto il mondo, visto che realizza l’80% del fatturato fuori dall’Italia. E ne farebbe molti di più, se solo riuscisse ad assumere quei 120 nuovi dipendenti che sta disperatamente cercando e che non trova. D’altronde la crescita è stata fulminea.

La Dmm spa cerca e non trova personale: "Assumiamo giovani di carattere"

«Solo nel 2013 – racconta il presidente e ad, Remo Ricci -, eravamo in 39. Oggi siamo 200, con un’età media di 36 anni, e puntiamo a diventare 320 nei prossimi due anni». Manna dal cielo in tempi di crisi, eppure questi ragazzi non si trovano. Va detto: le pretese sono alte. Servono periti e soprattutto laureati, in ingegneria elettronica, informatica e delle telecomunicazioni, con voto minimo 110 su 110. Ma «abbiamo in mano grandi progetti – chiarisce Ricci – Da tre anni siamo concentrati nello sviluppo di una nuova piattaforma innovativa per l’ottimizzazione della rete 4G e i prospettiva della 5G». Roba da americani, ma è bene chiarire due cose. La prima è che la Jma, società statunitense che nel 2013 ha acquisito la Teko Telecom, non ha comprato un concorrente: nell’ottica del gruppo, che impiega 1000 persone e fattura 300 milioni di dollari in tutto il mondo, la Teko Telecom è l’unica business unit per le tecnologie wireless, con 20 dipendenti in Usa che rispondono all’Italia.

La seconda è che le sfide, nell’azienda di Castel San Pietro, non sono arrivate con gli americani, ma c’erano da prima. Vedasi tutto l’impianto Isoradio, e quel sistema di ponti che ci permette di non perdere mai il segnale in galleria. «Qui la ricerca è continua, e le possibilità di soddisfazione infinite: posso presentarle ragazzi che sono passati dall’assunzione al loro primo prodotto progettato e messo sul mercato mondiale in nove mesi».

Eppure «siamo sotto di 40 assunzioni» ammette Ricci. Il problema? «E’ complicato instaurare piani di collaborazione con molte università italiane». Il fiore all’occhiello è l’Alma Mater: «Posso testimoniarle che la preparazione media di un ingegnere dell’Alma Mater è nettamente superiore a quella di un suo pari laureato americano».

Intanto a Castello stanno sorgendo un nuovo stabilimento da 12mila metri quadrati e un museo della radiofonia più punto di accoglienza alla clientela internazionale. Che verrà qui, nella periferia industriale di Castel San Pietro? Ricci sorride: «Siamo la terra di Marconi, e coltiviamo competenze specifiche da decenni. Per gli esperti del settore, noi siamo la silicon valley. E non possiamo che crescere, ma solo se mi fa una cortesia: pubblichi la nostra mail: hr-teko@jmawireless.com. E speriamo che ci inviino i curricula».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.