Flavio Guastafierro, socio unico e amministratore delegato de La Petroniana srl
Flavio Guastafierro, socio unico e amministratore delegato de La Petroniana srl

Zola Predosa, 2 aprile 2021 -  Un compleanno speciale per La Petroniana di Zola Predosa. Il 14 aprile, infatti, il gruppo di facility management (gestione di edifici, dalla pulizia alla manutenzione, fino al centralino) compie 40 anni. E in questo periodo così importante, c’è un altro successo da festeggiare: il ‘salvataggio’, tramite l’affitto di ramo d’azienda, della cooperativa di facchinaggio Intercoser e dei suoi cento soci.

La storia de La Petroniana porta alla fine degli anni Settanta, quando Maria Santucci creò una ditta individuale per i servizi di pulizia. Una storia di lavoro e impegno che il 14 aprile 1981, porta Maria con il marito Vincenzo Guastafierro a fondare ‘La Petroniana srl’. La missione è semplice: industrializzare nel lungo periodo il servizio di pulizie.

Oggi a guidare il Gruppo c’è il figlio di Maria e Vincenzo, il 41enne Flavio Guastafierro . "I miei genitori oggi non ci sono più, ma la loro visione è rimasta intatta. E quella che era una piccola impresa di pulizie, oggi è un Gruppo con 400 dipendenti e oltre 10 milioni di euro di fatturato", spiega Guastafierro, da qualche anno socio unico e amministratore delegato.

Ma La Petroniana non si ferma. E, nonostante i tempi difficili dell’emergenza Covid, ha deciso di allargare il raggio d’azione, diversificando le attività. E così, con l’arrivo di un nuovo management, Gustafierro con i due soci Carlo Fancinelli e Paride Cinieri ha creato un’altra società, ‘Petroniana Logistics srl’. Una start up che già ha all’attivo un risultato importante: il ’salvataggio’ della cooperativa di facchinaggio Intercoser in liquidazione.
 

Tramite l’affitto di ramo d’azienda che permette di godere di un’impresa, in cambio di un canone, i cento soci della coop possono continuare a lavorare con le tutele del dipendente.

"Abbiamo rilevato clienti e soci. E ci siamo accollati tutte le mensilità non pagate, i ratei, ferie, tfr e permessi. Dopo aver ripianato le pendenze, abbiamo avviato un nuovo business", spiega Guastafierro. L’attività prevede la gestione dei magazzini, il carico-scarico, l’imballaggio delle macchine automatiche. "All’inizio non è stato facile, ma stiamo lavorando molto. E tra i nostri clienti ci sono grandi gruppi del nostro territorio", continua l’ad de La Petroniana.

Ma come in tutti successi, ci sono le difficoltà, la paura di non farcela: l prima fase del Coronavirus, il lockdown, il blocco della logistica. Poi dopo tanti mesi critici, per il Gruppo di Zola è iniziato la crescita delle attività di sanificazione di negozi, imprese artigiane, grandi aziende.

"Siamo riusciti in un momento di difficoltà ad aiutare i nostri clienti. Diciamo che lo definisco un business buono", dice Guastafierro che, come tanti - troppi, ha dovuto lasciare il lavoro per qualche settimana vista la positività al Covid. Oggi, che è guarito, guarda avanti: "Il Gruppo è molto cresciuto rispetto a quando avevano iniziato i miei genitori. Oggi posso dedicarmi a progetti di medio e lungo periodo. In una parola: al futuro".