Il career day allo stadio (foto Schicchi)
Il career day allo stadio (foto Schicchi)

Bologna, 23 marzo 2018 - Una città a 'trazione meccanica' che ha un bisogno sempre crescente di profili professionali come periti e ingegneri, il problema è che non sono mai abbastanza. Lavoropiù, agenzia per il lavoro con sede legale a Bologna, colta la palla al balzo, per il secondo anno consecutivo ha organizzato oggi allo stadio Dall'Ara il suo Career day Imt - (Industry meets talent).

Un' occasione per oltre 200 neodiplomati e neolaureati in discipline tecniche di incontrare 50 aziende del panorama emiliano-romagnolo. “In questo momento storico ci sono pochi profili disponibili – spiega Matteo Naldi (VIDEO), direttore marketing di Lavoropiù - abbiamo pensato, come agenzia per il lavoro leader a Bologna, di accogliere la domanda di molte aziende nostre clienti e cercare su altri territori, in particolare nel centro-sud (il 70% dei candidati viene da lì)”. Basti pensare che ogni anno le scuole tecniche di Bologna e provincia sfornano qualche centinaio di diplomati, molti di questi intraprendono la strada degli studi universitari e “oggi la zona ha bisogno di 1500/2000 profili da inserire in azienda”. I numeri sembrano essere confortanti guardando all'edizione 2017, “lo scorso anno su 150 candidati il 75% è stato assunto, è l'obiettivo minimo che ci siamo posti anche per quest'anno”.

image

La kermesse dell'intera giornata vedrà le aziende impegnate in un migliaio di colloqui tra i profili selezionati da Lavoropiù. Profili che potranno anche sfruttare i corsi di formazione messi a disposizione gratuitamente dall'agenzia per il lavoro, che quest'anno non si è fermata solo ai tecnici, ma nello stesso giorno svolgerà anche dei colloqui di preselezione in ambito sanitario. Il Sani day (in contemporanea con il Career day), darà l'opportunità a più di 50 candidati fra Medici Specialisti, Infermieri, OSS, Educatori e Fisioterapisti di sostenere colloqui individuali con i recruiter di Sanipiù (marchio dell'agenzia legato al settore sanità) , e, successivamente, entrare in contatto con le aziende.

I ragazzi sono tanti, sui loro volti si legge la tensione del momento, ma non si tirano indietro quando gli chiediamo di scambiare quattro chiacchiere. Luca; è un ingegnere meccanico abruzzese laureato a Bologna, aspetta di presentarsi a 4 aziende: Marchesini, Unite, Simex e Sacmi. Damiano è un perito meccanico, anche lui è in attesa di fare un colloquio con Carpigiani e Coesia. Michele, è un ingegnere meccanico di Salerno “mi sento a mio agio – ci dice con un'inaspettata sicurezza – sarà una giornata molto positiva, me lo sento”.