Bologna, Start Up Day a Palazzo Re Enzo
Bologna, Start Up Day a Palazzo Re Enzo

Bologna, 27 maggio 2017 - Start Up Day, l’evento ideato dai tre studenti Stefano Onofri, Matteo Magnaricotte e Alessandro Cirillo e accolto dall’Università di Bologna, è giunto alla terza edizione. L’inaugurazione alle 10,30 a palazzo Re Enzo si è svolta con la partecipazione del rettore Francesco Ubertini, Rosa Grimaldi, delegata all’imprenditorialità dell’Università e l’assessore all’economia Matteo Lepore. L’evento consente agli startupper, coloro che hanno un’idea, di conoscere chi possiede una competenza utile alla sua realizzazione, i cosiddetti player.

image

Dalle 10 alle 19 all’interno del salone del Podestà, in tre sessioni da 25 minuti, i 30 startupper, selezionati fra i 180 che hanno partecipato alla call for ideas 2017, hanno avuto a disposizione un tavolo dove poter presentare il proprio progetto a coloro che volevano mettersi in gioco per svilupparlo. Quest’anno, per premiare l’intraprendenza dei partecipanti allo Start Up Day, è nata la “The Stamp Challenge” a cura di Fonoprint, il primo premio è il drone Parrot-Minidrone Swing.

Diversi gli interventi alla cerimonia di inaugurazione. "Bologna attrae grandi imprenditori che investono nelle start up - ha detto l'assessore Lepore -, invito tutti coloro che hanno un'idea a provarci". Luca Giordano, di Intesa Sanpaolo, ha dichiarato: "La nostra banca ha valutato 42 progetti di startup sui quali abbiamo erogato 6 milioni di euro e ne stiamo valutando altre, siamo orgogliosi a contribuire al successo delle start up, ormai aziende del futuro". Infine il rettore Francesco Umbertini ha ribadito la capacità di Bologna di attrarre talenti, e ha riconosciuto il nostro territorio come l’area con il record di brevetti, un dato in continua crescita che colloca Bologna in controtendenza rispetto alle altre città italiane.

image

image