"Forza Italia vuole tornare a far sentire la sua voce in consiglio comunale". È questo l’obiettivo del partito, ribadito ieri dal senatore di FI Adriano Galliani, in visita a Bologna per fornire il proprio sostegno ai candidati del partito azzurro, rappresentati dalla capolista Ilaria Giorgetti, dalla coordinatrice provinciale Valentina Castaldini e da quello...

"Forza Italia vuole tornare a far sentire la sua voce in consiglio comunale". È questo l’obiettivo del partito, ribadito ieri dal senatore di FI Adriano Galliani, in visita a Bologna per fornire il proprio sostegno ai candidati del partito azzurro, rappresentati dalla capolista Ilaria Giorgetti, dalla coordinatrice provinciale Valentina Castaldini e da quello regionale Enrico Aimi. Una visita quella di Adriano Galliani iniziata all’insegna del calcio, con una chiamata a Siniša Mihajlović per congratularsi del percorso del Bologna, e continuata garantendo che "il presidente Silvio Berlusconi segue molto da vicino e con grande interesse le amministrative di questa bellissima città". Un interesse che non si limita al concetto del ’vincere o perdere’, ma che "a prescindere dal risultato finale delle elezioni – continua Adriano Galliani –, per noi rappresenta un momento cruciale per tornare in consiglio comunale a dare il nostro contributo nell’amministrazione di Bologna. Certo, sarebbe meglio farlo come maggioranza anzichè all’opposizione, ma è importante esserci adesso. Poi chi vincerà lo vedremo dopo il 4 ottobre". Esserci, per poter: "portare quella posizione moderata e di centro – sottolinea ancora il senatore azzurro – che incarna Forza Italia. I nostri candidati della lista sono tutte persone moderate, persone di questo stampo e che agiscono in questa direzione. Noi facciamo parte dell’alleanza di centrodestra, ma ricordiamoci che si chiama centrodestra perchè ci siamo noi. Noi siamo il centro e se non ci fossimo noi si dovrebbe chiamare necessariamente destra-destra", fa notare il fedele di Berlusconi. "Conosco bene e sostengo convintamente il pensiero liberale, cristiano ed europeista che incarca il partito di Silvio Berlusconi e ritengo sia importante che gli elettori premino questi valori al voto della prossima settimana".

f.z.