Il ‘magazzino’ lo aveva in via Mercadante, in zona Murri. La succursale per la vendita al dettaglio in pieno centro, in via del Carro, al Ghetto. La fiorente e organizzata attività dello spacciatore, specializzato in cocaina, è stata però bloccata l’altro giorno, quando gli uomini della Squadra mobile, che da tempo lo tenevano d’occhio, hanno deciso di entrare in azione e controllare l’uomo, un algerino di 49 anni, volto già noto dello spaccio cittadino. Un’intuizione più che azzeccata, visto quanto rinvenuto a seguito della perquisizione dei due appartamenti in uso al magrebino, che faceva la spola tra le due case ogni giorno e più volte in scooter.

Il grosso della sostanza è stato trovato dai poliziotti nell’abitazione in zona Murri: qui è stata trovata una ‘palla’ di cocaina, per quasi mezzo chilo, oltre a 50 grammi di hashish e 530 euro in contanti, ritenuti provento di spaccio. Nella succursale in centro, a due passi da via Zamboni e dalla zona universitaria, l’algerino aveva invece la coca già confezionata e pronta per lo spaccio: venti palline sono state trovate e sequestrate, mentre per lo spacciatore sono scattate subito le manette.

n. t.