Bologna Brescia, Dzemaili non ci sarà: va allo Shenzen (Foto Serra)
Bologna Brescia, Dzemaili non ci sarà: va allo Shenzen (Foto Serra)

Bologna, 31 gennaio 2020 – “Sinisa? Ci ha detto di approcciare alla gara nel modo giusto dal primo minuto, di partire immediatamente con la solita disperazione di cui il mister parlava tempo fa. Ci ha chiesto di partire forte, di dimostrare da subito che vogliamo i tre punti”. Così Emilio De Leo, tattico di Mihajlovic, alla vigilia della gara interna di domani contro il Brescia (“Con Corini hanno dimostrato di essere una squadra organizzata”), alle 15 il calcio d’inizio, gara che non vedrà Dzemaili tra i protagonisti: “A nome di tutto lo staff volevo ringraziare Blerim, da quando siamo arrivati è stato un calciatore incredibile, ha sempre avuto con noi e con Sinisa un rapporto franco e schietto. Mi piace sottolineare come umanamente si sia messo a disposizione, soprattutto dal ritiro in poi. Lo ringrazio e gli faccio un in bocca al lupo”. La sua cessione allo Shenzen è stata ufficializzata: "Il Bologna Fc 1909 comunica di avere ceduto a titolo definitivo allo Shenzhen F.C. il diritto alle prestazioni sportive del centrocampista Blerim Dzemaili. A Blerim va il nostro più affettuoso saluto e un grande in bocca al lupo, con la maglia del Bologna, di cui è stato anche capitano, ha collezionato 92 presenze e ha messo a segno 13 reti".

Contro il Brescia alla ricerca della vittoria al Dall’Ara: “Domani giochiamo in casa e vogliamo tornare alla vittoria, che ci inizia a mancare, vogliamo fare qualcosa in più al Dall’Ara. Che la squadra faccia divertire è una bella soddisfazione, lavoriamo con qualità e fiducia, c’è empatia tra gruppo tecnico, giocatori e il pubblico; la prevendita per domani sta andando bene (più di 20mila biglietti venduti, ndr)”.

Un girone fa l’incredibile rimonta contro il Brescia al Rigamonti, con la squadra che andò a salutare Mihajlovic ricoverato in ospedale: “E’ passato un girone, per noi tutti credo sia volato per gli impegni e per ciò che abbiamo dovuto gestire. Ci siamo sempre sostenuti, fatti forza, trainati dal pensiero che andava al nostro allenatore ma mostrando una grande maturità, mettendo in secondo piano gli interessi personali per favorire quelli della società e per permettere al nostro allenatore di concludere le sue cure. Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto, spero che i ragazzi verranno ricordati per la serietà dimostrata in questo periodo”. Mihajlovic che è tra i candidati per la Panchina d’Oro: “E’ l’augurio che facciamo al nostro allenatore, non la vedo solamente da un punto di vista simbolico, credo sia stato fatto un grande lavoro tecnico da gennaio a maggio scorso. Il mister ha meritato da un punto di vista tecnico tutte le cose positive che sono state dette”.

In vista di domani recuperato Denswil, mentre su Dijks De Leo ha poche parole da dire: “Abbiamo recuperato Denswil e torna a disposizione, ma voglio sottolineare come Mario Paz nell’ultima partita abbia fornito un’ottima prestazione, sintomo dell’aria che si respira nel nostro gruppo. Dijks? Mi sento di dirgli di rientrare presto, abbiamo bisogno di lui. Per i contenuti non so che abbia detto, ma so che qualunque tipo di intervista va concordata con i responsabili della comunicazione”.

Questo invece il pensiero di Tanjga sulla gara di domani e su Sinisa: “Il mister non sarà a bordo campo? Per noi non è stata una sorpresa, sapevamo avrebbe passato una settimana in ospedale. Sinisa ci ha detto che è molto importante mantenere la continuità che abbiamo avuto, essere aggressivi e continuare per la nostra strada. Una vittoria domani significherebbe molto anche per Sinisa, per la società e i tifosi. Schouten e Barrow? Jerdy dal primo giorno si è mostrato un grande professionista e un lavoratore serio, in questo momento sta raccogliendo tutto ciò che ha seminato. Barrow? È giovane come Schouten, si impegna tutti i giorni e lavora, dovrà crescere. È versatile, può giocare in tutti i ruoli dell’attacco: doveva guadagnarsi l’occasione e lo ha fatto contro la Spal”.

E sul suo possibile futuro da primo allenatore, il secondo di Mihajlovic si è così espresso: “Qualsiasi ottimo allenatore è stato anche vice, è la strada che tutti noi stiamo facendo e che anche Sinisa ha fatto. Tutti noi dobbiamo avere l’ambizione di diventare allenatori in futuro, al momento non ho progetti di quel tipo. A queste cose qui di solito si pensa a fine stagione”.

Bologna Brescia, i convocati rossoblù

Sono 21 i giocatori convocati da Sinisa Mihajlovic per la gara interna di domani contro il Brescia di Eugenio Corini: assenti, in difesa, gli infortunati Dijks e Krejcì, così come Tomiyasu, squalificato. Ritornano Bani e Denswil, mentre a centrocampo ancora out Medel; assente anche Dzemaili, ceduto allo Shenzen. Seconda convocazione consecutiva per Gabriele Boloca, classe 2001, difensore centrale della Primavera.

Questo l'elenco completo:

Portieri: Da Costa, Sarr, Skorupski.

Difensori: Bani, Boloca (62), Corbo, Danilo, Denswil, Mbaye, Paz.

Centrocampisti: Dominguez, Poli, Schouten, Soriano, Svanberg.

Attaccanti: Barrow, Orsolini, Palacio, Sansone, Santander, Skov Olsen.