epa05359849 Midfielder Adam Nagy of the Hungarian national soccer team during a press conference at the media centre of the Hungarian Soccer Federation, MLSZ, in Montauroux, southeastern France, 12 June 2016. The Hungarian team will play their UEFA EURO 2016 group C preliminary round match against Austria in Bordeaux on 14 June.  EPA/Tibor Illyes HUNGARY OUT
epa05359849 Midfielder Adam Nagy of the Hungarian national soccer team during a press conference at the media centre of the Hungarian Soccer Federation, MLSZ, in Montauroux, southeastern France, 12 June 2016. The Hungarian team will play their UEFA EURO 2016 group C preliminary round match against Austria in Bordeaux on 14 June. EPA/Tibor Illyes HUNGARY OUT

Castelrotto, 12 luglio 2016 - Adam Nagy (21 anni) è in arrivo, Umar Sadiq (19) e Moustapha Seck (20) restano in stand by, come pure la situazione del desaparecido Amadou Diawara. Il mercato del Bologna continua a muoversi. Ad ore è attesa la firma sul contratto quinquennale (da 500mila euro) del mediano Nagy del Ferencvaros, a cui andrà una cifra compresa tra i 4 e i 5 milioni. Il Bologna ha già prenotato per lui la stanza all'Hotel Solaia di Castelrotto, segno che è certo di chiudere a breve l'affare e di mandare il ragazzo, reduce dagli ultimi Europei, in ritiro.

Difficilmente ci arriveranno a breve la punta nigeriana Sadiq e il terzino sinistro Seck, entrambi della Roma. Sarebbero potuti arrivare nell'ambito della trattativa Diawara, ma dopo la fuga del regista guineano, il club giallorosso ha rimandato l'incontro fissato inizialmente per questo pomeriggio, in cui avrebbe dovuto ultimare l'acquisto del regista. Tutto rinviato, forse, a quando il Bologna avrà risolto il caso Diawara, su cui intanto puntano i fare Fiorentina e Napoli. E la frattura non pare destinata a rientrare, considerato che l'entourage del regista continua a rendere irrintracciabile il giocatore al Bologna.

In uscita, Francesco Bergamini si accasa al Gubbio, lo svincolato Brighi è sempre più vicino al Perugia.