Mitchell Dijks in amichevole col Bologna
Mitchell Dijks in amichevole col Bologna

Bologna, 19 luglio 2019 - Mitchell Dijks è pronto a prendersi tutto: un ruolo da protagonista, da riferimento all'interno del Bologna e pure l'Europeo, con l'Olanda. Il tutto nel nome di Sinisa: "Con il mister tutto è cambiato: il Bologna, io la squadra. Abbiamo fatto un'incredibile seconda parte di stagione e se continueremo sulla stessa linea potremo ambire all'Europa. Ci proveremo, lo dobbiamo al mister, con il quale sento di avere una connessione speciale. Ci manca, anche se lo sentiamo tutti i giorni, ma combatteremo per lui".

Per questo Dijks si è assunto in ritiro un ruolo da leader: "Ora sono un ragazzo diverso. Mi sento forte, importante. So quanto è stato difficile per me un anno fa arrivare da straniero in Italia, senza conoscere la lingua: per Denwil e Tomiyasu non sarà lo stesso, ci sono io ad aiutarli a integrarsi. Me lo hanno chiesto il mister e lo staff e lo faccio volentieri e con il cuore".

LEGGI ANCHE Skov Olsen torna per firmare

Lo ha fatto rifutando offerte importanti sul mercato, non prestando attenzione ai sondaggi di Napoli, Roma e all'offerta del Milan: "E' vero, alcuni club hanno parlato con il Bologna e i miei agenti e il Milan era tra quelle. Ma io mi sento al cento per cento felice qui. Per ora non mi vedo da nessun'altra parte, almeno per la prossima stagione. Bologna è importante per me e io sento di poter essere importante per il Bologna".

Specie nella stagione che porterà agli Europei, perché in Olanda si parla di una sua possibile convocazione in vista della prossima rassegna continentale: "Se continuo così penso di potermi giocare il posto".