Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 mag 2022

Genoa Bologna 0-1, il gol di Barrow chiude il campionato

Seria A, 38esima giornata. La rete al 66', i rossoblù chiudono la stagione a 46 punti

21 mag 2022
giacomo guizzardi
Sport
GENOA BOLOGNA Bologna's Musa Barrow
Musa Barrow ha segnato il gol della vittoria del Bologna
GENOA BOLOGNA Bologna's Musa Barrow
Musa Barrow ha segnato il gol della vittoria del Bologna

Bologna, 21 maggio 2022 – L’ultima stagionale del baby Bologna porta in dote tre punti alla formazione di Mihajlovic: i rossoblù, che durante la gara hanno avuto modo di fare giocare tutti i ragazzi chiamati dalla Primavera, ovverosia Bagnolini, Urbanski, Stivanello, Raimondo e Amey, battono 1 a 0 la formazione di Blessin già retrocessa grazie alla rete di Musa Barrow, arrivata nella ripresa. Sono quindi 46 i punti per il Bologna: serrande che si abbassano su questa stagione, l’estate porterà in dote novità.

Serie A: Calendario e risultati / Classifica

In un Bologna privo di elementi di esperienza, un posto dall’inizio lo trovano le seconde linee e i giovanissimi: in difesa c’è Amey, in attacco Raimondo in coppia con Arnautovic. Nel Genoa panchina per l’ex Destro: Ferraris praticamente tutto esaurito per l’ultima gara in A della formazione di Blessin. Primo tempo che si apre con la conclusione in rovesciata di Portanova: Bardi è attento. Il Genoa sembra essere più attento in fase conclusiva, ma alla mezzora si fanno a vedere anche gli ospiti con una doppia occasione firmata da De Silvestri: prima l’esterno chiama Semper all’intervento in tuffo con un colpo di testa, poi è Criscito a murare, subito dopo, la conclusione di destro. Nel finale da registrare un colpo di testa di Dominguez, uscito di poco, e un tentativo da fuori di Portanova, bloccato da Bardi.

Genoa Bologna 0-1. Le foto del match
Genoa Bologna 0-1. Le foto del match

 

La ripresa vede gli ingressi, a inizio secondo tempo, di Urbanski e Stivanello – per quest’ultimo esordio in Serie A – al posto di Binks e Schouten: la gara perde di ritmo e i giri del motore si abbassano. Al ventesimo la prima vera occasione: cross dalla destra, Raimondo salta più in alto del suo marcatore e prova la girata di testa, con Semper che cancella il primo gol in Serie A del classe 2004. Ma il gol del vantaggio è questione di attimi: Barrow tenta il triangolo con un compagno, a chiuderlo è invece Hernani che involontariamente mette il gambiano nella condizione di segnare e di sbloccare la gara, trovando la rete dopo quasi 6 mesi di digiuno. Bologna avanti al Ferraris.

Gli ultimi venti minuti della stagione di Genoa e Bologna regalano poche emozioni: dopo più di 70 minuti chiude la sua prima da titolare Wisdom Amey, autore di una buona prova e abbracciato da Mihajlovic al momento della sua uscita dal campo. Alla mezzora minuti anche per Vignato, che sostituisce Raimondo, mentre il Genoa prova a farsi vedere con Ekuban, ma senza riuscirci. Spazio, nel finale, anche per il portiere classe 2004 Nicola Bagnolini: è lui a prendere il posto di Bardi per racimolare i primi minuti in Serie A della sua carriera. Al triplice fischio il verdetto è chiaro: il Bologna chiude il suo campionato con una vittoria, il Genoa saluta i suoi tifosi con l’ennesimo ko (il 18°) della stagione.

Il tabellino 

Genoa – Bologna 0-1

Genoa (4-2-3-1): Semper; Hefti, Vasquez, Ostigard, Criscito (26’ st Ekuban); Hernani (22’ st Rovella), Galdames (1’ st Frendrup); Portanova (1’ st Melegoni), Amiri (11’ st Cambiaso), Gudmundsson; Yeboah. Allenatore: Blessin. A disposizione: Sirigu, Vodisek, Masiello, Czyborra, Ghiglione, Destro, Kallon.
Bologna (3-5-2): Bardi (43’ st Bagnolini); Amey (27’ st Hickey), Binks (1’ st Stivanello), Bonifazi; De Silvestri, Aebischer, Schouten (1’ st Urbanski), Dominguez, Dijks; Raimondo (30’ st Vignato), Barrow. Allenatore: Mihajlovic. A disposizione: Molla, Theate, Orsolini, Arnautovic, Sansone, Mbaye, Svanberg.
Marcatori: 22’ st Barrow (B).
Ammoniti: al 25’ pt Aebischer (B), 38’ pt Galdames (G), 9’ st Criscito (G), 13’ st Ostigard (G).
Note: angoli 9-8. Recupero 1’ – 4’.
Arbitro: Miele di Nola.

Rivivi la cronaca della partita 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?