L'esultanza del Bologna dopo il gol su rigore di Orsolini (Foto Schicchi)
L'esultanza del Bologna dopo il gol su rigore di Orsolini (Foto Schicchi)

Bologna, 16 gennaio 2021 –   Il Bologna vince con merito una partita che rischiava di rivelarsi complicata e che invece i rossoblù di Mihajlovic hanno saputo condurre nella miglior maniera possibile, con l’unico rimpianto rappresentato dal non essere riusciti a incrementare il bottino. Finisce 1 a 0 al Dall’Ara la penultima giornata del girone d’andata: a decidere il rigore di Orsolini, nel primo tempo, che ha indirizzato da subito la gara sui binari del Bologna.

Grande cuore Bologna, tifosi davanti al Calzavecchio per caricare la squadra  / VIDEO

Lo stesso Orsolini, nel corso della gara, ha intrapreso una battaglia personale con Silvestri, portiere del Verona (che in occasione del rigore lo aveva stuzzicato), ma ad avere la meglio è stato l’esterno di Mihajlovic, autore del gol partita. Sono 20 i punti ora in classifica, dopo aver ritrovato una vittoria che mancava dal 29 novembre scorso: domenica la sfida contro la Juventus, per chiudere al meglio questa prima parte di stagione.

false

La partita

20’ secondi sul cronometro e Barrow, schierato punta centrale con Palacio in panchina, prova subito a sbloccare la gara, con un mancino bloccato da Silvestri. Il Bologna pressa e tiene il Verona nella sua metà campo: al quarto d’ora cross di Vignato per Orsolini, che prova l’acrobazia ma non trova lo specchio. Al 17’ il colpo di scena: Orsolini viene liberato da Schouten, si fa murare da Silvestri che, sulla respinta, abbatte Soriano, bravo ad andare sul pallone vagante. Mariani fischia senza pensarci, dal dischetto ci va Orsolini – e non Barrow – che spiazza il portiere gialloblù e porta avanti i suoi. Il Verona dietro sbanda, ma il Bologna non riesce a raddoppiare: prima Barrow non sfrutta un bel pallone di Soriano, poi Dijks non riesce a pescare, tutto solo, proprio Barrow. L’Hellas si sveglia al 26’, con Dimarco che taglia in area ma il filtrante dell’esterno trova la deviazione della difesa rossoblù in angolo.

Il commento del tecnico Mihajlovic: "Vittoria meritata, ma dobbiamo osare di più" 

Bologna decisamente meglio del Verona nel primo tempo, col gol di Orsolini che legittima il meritato vantaggio rossoblù: ci prova subito Barrow nella ripresa, destro a lato di poco. Il Verona spreca, al 9’, la prima azione pericolosa di giornata, con Lazovic poco preciso. Al 18’ è invece Skorupski che si esalta, con una parata salva-risultato su Kalinic, smarcato dopo un paio di rimpalli, ma non bravo a capitalizzare, con il portiere polacco autore di un grande salvataggio. Al 26’ il Bologna si divora il raddoppio, prima con Barrow – destro parato – e poi con Orsolini, che si incarta e non trova lo sbocco per tirare, venendo recuperato dai difensori.

Un minuto dopo è Silvestri che mantiene a galla il Verona, con un’ottima parata sul tiro da fuori ancora di Orsolini, ‘nemico’ di giornata del portiere veronese. Triplo cambio rossoblù alla mezz’ora: dentro Skov Olsen, Svanberg e Palacio, con il Bologna che cambia volto e attinge dalla panchina alla ricerca di forze fresche. Lo svedese, di testa, non trova il gol al 37’, dopo una bella combinazione sull’out di destra, mentre un minuto dopo entra in campo Nicola Sansone, che mancava dal campo da un mese e mezzo, a causa di un fastidio al polpaccio che lo ha condizionato e non poco. Nel finale brivido per il Bologna, con Lazovic che pesca Di Carmine, che non trova la rete. Il Bologna vince, e lo fa meritatamente.
 

Il tabellino della gara

Bologna-Hellas Verona 1-0
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Dijks; Schouten, Dominguez (30’ st Svanberg); Orsolini (31’ st Skov Olsen), Soriano, Vignato (39’ st Sansone); Barrow (31’ st Palacio). Allenatore: Mihajlovic. A disposizione: Da Costa, Breza, Hickey, Paz, Soumaoro, Poli, Kingsley, Baldursson.
Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz (44’ st Bessa), Gunter, Magnani; Faraoni, Lazovic, Ilic, Dimarco (28’ st Colley); Barak, Zaccagni; Kalinic (24’ st Di Carmine). Allenatore: Juric. A disposizione: Berardi, Pandur, Udogie, Cetin, Ruegg, Lovato, Amione, Danzi, Salcedo.
Reti: 19’ pt rig. Orsolini (B)
Note: ammoniti Zaccagni (H), Dijks (B), Dominguez (B). Recupero 0’ e 5’.
Arbitro: Mariani di Aprilia.




Bologna-Hellas Verona: rivivi le emozioni del match