Lazio Bologna, Svanberg protagonista di un duello a centrocampo (Ansa)
Lazio Bologna, Svanberg protagonista di un duello a centrocampo (Ansa)

Bologna, 24 ottobre 2020 - Terza sconfitta di fila per il Bologna, che affonda all’Olimpico sotto i colpi della Lazio di Inzaghi e rende amaro il ritorno a Roma dell’ex Mihajlovic. Finisce 2 a 1 (foto) per i padroni di casa la sfida valida per la quinta giornata, con il Bologna che aggiorna il record relativo alle partite consecutive con almeno un gol preso (38 in campionato, 39 in tutto) e si ferma a quota tre in classifica, con quattro sconfitte subite in cinque partite. Ai gol di Luis Alberto e Immobile risponde, nel recupero, la rete dell’ex De Silvestri, che però non basta per guadagnare punti. Martedì il Bologna scenderà in campo in Coppa Italia, mentre sabato prossimo ci sarà il Cagliari.

Fenucci positivo al Covid - Mihajlovic "Siamo sfortunati, ma ora basta prendere gol"

Mihajlovic cambia solamente un uomo rispetto alla sconfitta contro il Sassuolo, con Sansone che preleva un Barrow dolorante alla mano e non al top della forma: il Bologna parte meglio e al 13’ sembrerebbe passare in vantaggio con Svanberg, ma Irrati annulla tutto – giustamente – per un fallo di Schouten su Leiva. La Lazio ci prova con Luis Alberto, bravo Skorupski al 23’, il Bologna risponde con l’azione personale di Palacio al 32’, sinistro potente ma impreciso: a pochi minuti dal termine del primo tempo Inzaghi toglie Marusic e Leiva e inserisce Lazzari ed Escalante, con lo spagnolo che ha accusato un problema fisico.

Nel secondo tempo parte forte la Lazio, con Akpa Akpro che a tu per tu con Skorupski si vede deviare il tiro in scivolata da Danilo, preciso e pulito nell’intervento: i padroni di casa trovano il vantaggio al 9’ del secondo tempo con Danilo che sbaglia il rinvio e con Tomiyasu che non azzarda l’anticipo, lasciando campo libero all’avanzata di Luis Alberto che, dopo il dribbling ai danni di Svanberg, conclude a rete con potenza.

Nella traversa di Orsolini direttamente su punizione, al quarto d’ora, la risposta del Bologna: Mihajlovic pesca dalla panchina, inserendo Baldursson e Barrow a 20’ dalla fine, ma è di Immobile la zuccata al 31’ del secondo tempo che vale il 2 a 0, con l’attaccante che sfrutta l’assist di Fares e insacca, approfittando di una marcatura pressoché inesistente. Due minuti dopo Reina vola a deviare in corner il tentativo di Barrow, con Sinisa che getta nella mischia anche Vignato e Santander a 10’ dal termine, ma il risultato cambia solamente alla fine, con il gol di De Silvestri nel recupero che non riesce però a dare il via ad una incredibile rimonta, nonostante il forcing finale rossoblù e le proteste per un intervento dubbio di Parolo su Soriano in area di rigore. Finisce 2 a 1 per i padroni di casa, che bissano il successo in Coppa.

Il tabellino della partita

Lazio-Bologna 2-1

Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Hoedt, Acerbi; Marusic (42’ pt Lazzari), Akpa Akpro, Leiva (42’ pt Escalante, 34’ st Parolo), Luis Alberto (34’ st Pereira), Fares; Immobile, Correa (19’ st Muriqi). All.: Inzaghi. A disposizione: Alia, Anderson, Caicedo, Luiz Felipe, Vavro.

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey (44’ st Denswil); Schouten, Svanberg (27’ st Baldursson); Orsolini (37’ st Vignato), Soriano, Sansone (36’ st Santander); Palacio (27’ st Barrow). All.: Mihajlovic. A disposizione: Da Costa, Paz, Mbaye, Calabresi, Dominguez, Kingsley, Rabbi.

Reti: 9’ st Luis Alberto (L), 31’ st Immobile (L), 46’ st De Silvestri (B).
Note: ammonito al 30’ pt Acerbi (L), 13’ st Tomiyasu (B), 15’ st Hoedt (L), 21’ st Svanberg (B), 25’ st Akpa Akpro (L). Recupero 2’ pt e 4’ st.
Arbitro: Irrati di Pistoia

false

Serie A, risultati e classifica in tempo reale

Lazio Bologna, rivivi la partita