Mihajlovic, allenatore del Bologna (FotoSchicchi)
Mihajlovic, allenatore del Bologna (FotoSchicchi)

Udine, 8 maggio 2021 – “Non meritavamo di perdere, abbiamo preso gol sul loro unico tiro”. Il solito, annoso, problema del Bologna, quello di subire troppo e di andare sotto nelle uniche azioni subite. I rossoblù pareggiano a Udine 1 a 1 e Mihajlovic commenta così il risultato di oggi: “Sono soddisfatto. Abbiamo avuto diverse occasioni. Potevamo anche vincerla, mi devo accontentare di un punto. Ci siamo adattati ai loro ritmi nel primo tempo. Nel secondo abbiamo meritato qualcosina in più. Quando non vinci l’importante è non perdere”.

Il Bologna dopo la gara di oggi affronterà in pochi giorni Genoa e Hellas Verona: “Vedremo di fare giocare chi ha giocato meno e di fare debuttare qualcuno”. Contro l’Udinese è arrivata un’altra titolarità per Vignato: “Vignato è sempre stato per noi un giocatore importante. È cresciuto molto. Nel secondo tempo ha fatto meglio, ha ampi margini di miglioramento”. Ma, con sole tre partite ancora da disputare, il pensiero va anche al mercato: “Per crescere bisogna trattenere i giocatori migliori e prendere una punta e un difensore centrale. Ma non si può fare, perciò vedremo. I nomi si trovano, il problema non sono i nomi ma i soldi. Dovremo riscattare alcuni giocatori, e quindi pagarli, tipo Barrow. Sono domande da fare al presidente, noi cercheremo di migliorare la squadra, siamo ambiziosi. Vedremo cosa ci porteranno il finale di stagione e il mercato. Ci sono troppe incognite, vedremo che succederà, è il mercato che deciderà chi dovremo cedere”.

Chiusura sui giovani e su Palacio: “Tutti hanno margini di miglioramento, sono giovani. Bisogna solamente farli giocare con continuità. Rispondono bene. Ho cambiato tutto il terminale offensivo, i ragazzi sono stati bravi, non abbiamo mollato. Rodrigo per noi è importantissimo, come tutti noi ha qualche difetto ma sicuramente è meglio averlo in squadra che non”.

A fine gara, ai microfoni di Sky, è intervenuto anche Riccardo Orsolini, che col suo gol ha evitato al Bologna la sconfitta. “Sicuramente è un punto che non accontenta del tutto né noi né loro. Noi nel finale abbiamo pensato di poterla vincere, ma è un pareggio che ci sta tutto per quello che si è visto. All’Udinese segnai il mio primo gol in A anni fa. Cercherò di dare tutto me stesso in queste tre partite che restano perché tutti noi vogliamo chiudere bene il campionato”.

Questo invece il commento di Takehiro Tomiyasu: “Il pareggio è giusto, nella ripresa siamo stati bravi perché abbiamo rimediato a un brutto primo tempo. Possiamo sicuramente migliorare, abbiamo ottimi giocatori e ci manca poco per essere una grande squadra. Il futuro? Io adesso penso solo al Bologna”.