Tifoso ferito fuori dal Dall'Ara, il coltello sequestrato
Tifoso ferito fuori dal Dall'Ara, il coltello sequestrato

Bologna, 9 dicembre 2019 – Un tifoso del Milan di 35 anni, residente in provincia di Milano, è stato accoltellato all'addome al termine della partita vinta dai rossoneri a Bologna. L'episodio è accaduto all'uscita del settore ospiti dello stadio Dall'Ara.

AGGIORNAMENTO Tifoso del Milan accoltellato a Bologna, l'ombra della faida

Stando ai primi accertamenti, una lite sarebbe scoppiata tra i tifosi rossoneri durante il deflusso dall'impianto sportivo. L'aggressione sarebbe avvenuta per futili motivi. Il ferito, colpito con un unico fendente all'addome, è stato trasportato in ambulanza all'ospedale Maggiore; è ricoverato in Rianimazione in gravi condizioni ma non è in pericolo di vita.

Il presunto aggressore, un mantovano di 34 anni, è stato bloccato dalla Digos appena fuori dalla stadio, indicato da alcune persone, metre stava scappando. E' stato denunciato poer lesioni pluriaggravate e porto di oggetti atti ad offendere: aveva con sè un coltello a serramanico, che è stato sequestrato e sarà analizzato. Anche lui ha riportto alcune ferite ed ecchimosi alla fronte.

Sia il ferito sia il presunto aggressore hanno precedenti di polizia e in passato hanno ricevuto Daspo. Ci sarebbe poi anche un altro giovane, amico del 35enne accoltellato, che sarebbe stato colpito a pugni in faccia. La polizia sta proseguendo le indagini per ricostruire con precisione la dinamica dei fatti e il movente. Oltre all'ipotesi di una lite per una maglietta o un pantaloncino lanciati da un giocatore e contesi dai tifosi, tra i retroscena dell'aggressione ci potrebbe essere anche una precedente rissa fra gruppi di ultras rossoneri, avvenuta lo scorso 1 dicembre in occasione della trasferta per la partita Parma-Milan.