Il gol della rimonta di Dzemaili
Il gol della rimonta di Dzemaili

Bologna, 24 novembre 2019 – Brividi al Dall’Ara: il Bologna pareggia in extremis contro il Parma, sotto gli occhi di Joey Saputo (foto), nel tredicesimo turno di campionato, e torna a fare punti dopo tre sconfitte di fila. Decisiva la rete, in pieno recupero, di Dzemaili, che scaccia via i fantasmi e permette alla squadra di Mihajlovic di muovere la classifica. Mastica amaro il Parma, che ha assaporato da vicino una vittoria importante, con i gol di Kulusevski e Iacoponi che passano in secondo piano rispetto alla grandissima rete del centrocampista svizzera. A firmare il primo pareggio ci aveva pensato Palacio, grazie alla terza rete nelle ultime quattro al Dall’Ara, salendo a quota 4 marcature in campionato.

Serie A, la classifica - Dzemaili "Non siamo contenti, volevamo vincere"

Tra una settimana la sfida contro il Napoli, al San Paolo, con lo scopo di provare a tornare alla vittoria: ci saranno Bani e Danilo, con la speranza che la visita di Mihajlovic a Casteldebole abbia un seguito, con riscontri sul campo. Poco più di un quarto d’ora per trovare i meccanismi giusti, poi ci pensa Kulusevski, con uno splendido mancino a giro, a firmare il vantaggio del Parma, apparso più pimpante in avvio di gara. Il Bologna rischia l’imbarcata due minuti dopo, quando il contropiede dei ducali si spegne sul tiro, deviato in angolo, di Sprocati; al 25’, timidi segnali di ripresa rossoblù, con Orsolini che trova spazio a destra, converge e col mancino prova a beffare Sepe, bravo a deviare in angolo e altrettanto lesto, sullo sviluppo di corner, a murare Mbaye, appostato sul palo lontano.

A 6’ dal termine Dzemaili ci prova con la conclusione da fuori, con Sepe bravo a parare e la difesa che allontana in corner: proprio da angolo arriva il pareggio rossoblù, con la zuccata di Palacio che si infila in rete, rendendo vano il tentativo di intervento del portiere crociato.

Piglio diverso per i padroni di casa ad inizio ripresa, che si mostrano da subito più coraggio, ma è il Parma a firmare l’occasione più importante, sempre con Kulusevski che, attivato sulla destra, tenta nuovamente l’occasione col tiro a giro, centrando però il palo lontano. Al minuto 20 l’occasionissima per Orsolini che, vedendo un pallone vagante a centro area, tenta la sorte con il mancino: palla fuori. Non sbaglia invece Iacoponi, al 26’, quando ben servito in modo ottimo da Kucka, fredda Skorupski col mancino, firmando il secondo vantaggio parmense. Nel finale forze fresche per il Bologna, che inserisce Skov Olsen, oltre che Paz - all’esordio stagionale - a causa di un piccolo problema fisico occorso a Tomiyasu, ma il risultato non sembra muoversi: all’ultimo respiro è Dzemaili, capitano di giornata, che su sviluppo di corner, approfittando del colpo di testa di Paz, inchioda Sepe con un destro violento. Il Bologna respira e torna a fare punti, la quarta sconfitta consecutiva non arriva.

Dzemaili

"Onestamente ci ho sempre creduto perché la squadra ha giocato una buona partita, è un peccato dover rincorrere al 90' sul 2-1 dopo un'ottima gara", ha detto a caldo l'eroe del giorno. "Ripartiamo da questo punto con più umiltà e cattiveria per tornare quelli che eravamo. Abbiamo concesso solo qualche occasione ma loro sono stati bravi - ha spiegato il rossoblu ai microfoni di Dazn - Mihajlovic? Diamo sempre il massimo per lui"

Il tabellino

Bologna-Parma 2-2

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye (33’ st Skov Olsen), Tomiyasu (39’ st Paz), Denswil, Krejcì; Medel, Dzemaili; Orsolini, Svanberg (20’ st Poli), Sansone; Palacio. Allenatore: Mihajlovic. A disposizione: Da Costa, Sarr, Corbo, Schouten, Juwara.

Parma (4-4-2): Sepe; Iacoponi, Dermaku, B. Alves, Gagliolo; Darmian, Scozzarella (15’ st Brugman), Barillà (29’ st Grassi), Sprocati (40’ st Laurini); Kulusevski, Kucka. Allenatore: D’Aversa. A disposizione: Alastra, Colombi, Pezzella, Camara.

Reti: 17’ pt Kulusevski, 40’ pt Palacio, 26’ st Iacoponi, 45’ + 5 st Dzemaili
Note: Ammoniti Tomiyasu (B), Gagliolo, Barillà, Grassi (P). Recupero 2’ pt, 4’ st.

Rivivi qui la partita