L'esultanza per il gol di Soriano (Foto Schicchi)
L'esultanza per il gol di Soriano (Foto Schicchi)

Bologna, 28 settembre 2020  - Nella serata che cancella il tonfo contro il Milan di una settimana fa, il Bologna rialza la testa e batte il Parma tra le mura amiche del Dall’Ara con un 4 a 1 che porta in maggior parte la firma di Soriano, autore di una doppietta e intervenuto anche sul terzo gol.

LEGGI ANCHE Mihajlovic: "Ho visto il Bologna che volevo"

Il centrocampista nato in Germania mette la sfida in discesa per i rossoblù già nel primo tempo, quando prima di testa e poi con un destro deviato da Bruno Alves indirizza la partita sui binari giusti; nella ripresa è Skov Olsen che piazza il colpo del 3 a 0, prima della rete della bandiera di Hernani e del rosso a Iacoponi, che lascia il Parma in dieci uomini.

Nel finale è Palacio a chiudere definitivamente il match, con un potente mancino che Sepe può soltanto raccogliere in fondo alla rete. Da registrare, oltre che la solita porta ‘aperta’ in casa Bologna, il buonissimo impatto di Aaron Hickey, che schierato titolare al posto di Dijks, sfodera una prestazione di sostanza e qualità al suo esordio in Serie A.

Il prossimo impegno si chiama Benevento, con i rossoblù che andranno a casa dell’ex Inzaghi con tre punti in classifica ma soprattutto una confidenza, in parte persa dopo San Siro, che pare essersi ritrovata.

Mihajlovic lancia dal 1’ il baby Hickey, Liverani si affida a Gervinho che dopo 40 secondi spaventa il Bologna, con il tiro dell’ivoriano, dopo splendida azione, murato da Tomiyasu. Il Parma accelera e pochi minuti dopo ci prova sull’asse Karamoh-Brugman, con il colpo di testa del centrocampista fermato da Skorupski: il Bologna si accende, sfruttando soprattutto l’asse di sinistra, e trova la rete al sedicesimo con Roberto Soriano che, da situazione di calcio d’angolo, arriva sul secondo palo e insacca di testa, nonostante l’intervento di Sepe, e porta avanti i suoi. Quattordici minuti esatti dopo e sempre Soriano, dal limite, calcia con forza verso la porta, trova la deviazione di Bruno Alves e raddoppia per il Bologna, che in mezzora si porta avanti di due reti.

Al via il secondo tempo senza cambi ma soprattutto con la rete, all’undicesimo minuto, di Skov Olsen, che servito dal monumentale Soriano appena dentro l’area, batte Sepe con un mancino potente, che fissa il risultato sul 3 a 0. Porta inviolata che non viene mantenuta nemmeno questa sera per il Bologna visto che, al ventiduesimo, è Hernani che approfitta di un disimpegno errato da parte di Skorupski, non aiutato dalla sua difesa, per mettere la gara sul 3 a 1.

A quindici dal termine il Parma si complica ulteriormente la vita, con Iacoponi che viene espulso per fallo su un Palacio lanciatissimo verso Sepe, e rimane in dieci uomini: nel finale Sansone ci prova, Palacio ci riesce, con la sua rete che chiude il match ad inizio recupero. Bologna che passa per 4 a 1 e cancella la prestazione di Milano, riscattandosi dopo l’opaca prova di una settimana fa.

false

Il tabellino della partita

Bologna – Parma 4-1
Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey (35’ st Denswil); Schouten, Poli (29’ st Medel); Skov Olsen (47’ st Orsolini), Soriano, Barrow (35’ st Sansone); Palacio (47’ st Santander). All.: Mihajlovic. A disposizione: Da Costa, Bani, Mbaye, Dominguez, Baldursson, Svanberg, Vignato.
Parma (4-3-3): Sepe; Laurini, Iacoponi, Bruno Alves, Darmian; Kucka (35’ st Dermaku), Brugman (35’ st Grassi), Hernani; Karamoh (36’ st Adorante), Dezi (13’ st Siligardi), Gervinho (24’ st Sprocati). All.: Liverani. A disposizione: Colombi, Alastra, Pezzella, Balogh, Ricci, Simonetti, Kasa.
Reti: 16’ pt, 30’ pt Soriano (B), 11’ st Skov Olsen (B), 22’ st Hernani (P), 46’ st Palacio (B).
Note: ammoniti Sansone (B), Kucka, Laurini (P). espulso al 31’ st Iacoponi (P) per chiara occasione da gol. recupero 1’ e 4’.
Arbitro: Valeri di Roma.




Bologna Parma, rivivi il match

 

Serie A, risultati e classifica in tempo reale