Mihajlovic in tribuna (Foto Schicchi)
Mihajlovic in tribuna (Foto Schicchi)

Parma, 12 luglio 2020 – “Questo pareggio fa male, specialmente per l’aspetto dell’orgoglio, dovremo reagire immediatamente, ma restiamo ottimisti, perché la nostra qualità di gioco stasera si è ritrovata”. La parola, a fine partita, spetta ad Emilio De Leo, tattico dello squalificato Mihajlovic, che commenta in questa maniera il rocambolesco, e deludente, per certi versi, pareggio che ha visto coinvolti Bologna e Parma, con i padroni di casa che sono riusciti, all’ultimo secondo, a segnare la rete che è valsa il 2 a 2 finale (stesso risultato dell’andata): “Il rammarico è tanto, i ragazzi hanno impattato bene la gara con qualità e gestione della palla, poi il Parma ha rialzato la testa ma ce lo aspettavamo. E comunque non avevamo mai rischiato nulla nè perso equilibri”. Un pareggio finale, una rimonta subita che nasce anche da errori individuali e di attenzione, con il Bologna che dal novantesimo in avanti è parso scomparire dal campo: “Dispiace tanto perché in quelle ultime due situazioni dovevamo fare certamente di più”.

Leggi anche: La cronaca della partita

false

Questo invece il pensiero di Mitchell Dijks, che da quando il campionato è ricominciato non ha più lasciato il suo ruolo sull’out basso di sinistra: “Penso di aver giocato una buona partita, ma non è importante: volevamo i tre punti e non ci siamo riusciti. Prendere quei due gol così alla fine fa veramente arrabbiare. Abbiamo sicuramente perso due punti. Buona prestazione nel primo tempo, anche nel secondo non abbiamo giocato male ma gli ultimi 10 minuti sono stati una sofferenza”. Ma è un pareggio, quello subìto questa sera, dal quale secondo Dijks è possibile trarre un insegnamento: “È una lezione che fa male, ma dobbiamo continuare a giocare come abbiamo fatto fino all’80".

Per quanto riguarda l’infermeria, e in particolare Mattia Bani, costretto ad uscire a fine primo tempo per un risentimento al polpaccio sinistro, il Bologna comunica che le sue condizioni verranno valutare nei prossimi giorni. Domani, lunedì, i rossoblù torneranno a lavorare a Casteldebole, con una seduta a porte chiuse in vista della gara di mercoledì sera contro il Napoli.