La delusione di Sansone a fine match
La delusione di Sansone a fine match

Bologna, 22 settembre 2019 – Crolla all’ultimo secondo il fortino rossoblù, con Dzeko giustiziere del Bologna. Al Dall’Ara trionfa la Roma nel recupero grazie al colpo di testa del suo attaccante: un successo inaspettato quello dei giallorossi, dopo che la partita si stava avviando verso il pareggio finale. Di Kolarov, su punizione, e di Sansone, su rigore, le reti che stavano indirizzando fino a quel momento la partita, prima della giocata finale degli ospiti. Per il Bologna l’occasione per rifarsi ci sarà già mercoledì a Genova, contro il Genoa, per la quinta giornata di campionato. Intanto, per Bologna-Roma, i rossoblù rimangono con l’amaro in bocca. E zero punti in tasca.

LEGGI ANCHE De Leo: "Mihajlovic era rammaricato"

Nel Bologna, dall’inizio, dentro Destro per Palacio, con l’argentino che fino all’ultimo era in ballottaggio con Sansone, che vince il duello e si tiene il posto sulla fascia. Ed è proprio grazie ad una giocata dell’ex Villareal che la partita si accende: al 10’ finta su Florenzi, traversone secco in mezzo che nessuno dei suoi compagni riesce a raccogliere. La risposta della Roma non tarda ad arrivare: discesa di Kolarov sulla sinistra, progressione verso la porta e mancino secco, che non trova fortuna. Al 36’ nuova fiammata, piccola parentesi in un primo tempo dai ritmi bassi: Soriano prende coraggio, mette nel mirino la porta e spara da lontano, con la sfera che termina abbondantemente fuori.

Sul ribaltamento dell’azione trova nuovamente spazio Kolarov, che col mancino pennella per Pellegrini: provvidenziale Dijks nell’occasione, che allontana il pericolo. Il terzino olandese è però costretto ad alzare bandiera bianca poco dopo, a causa di un duro contrasto con Pellegrini, nel quale l’ex Ajax rimedia anche il giallo: colpo alla schiena e partita finita, con Krejcì che lo rileva ad inizio ripresa.

Il secondo tempo la Roma lo apre nella miglior maniera possibile: dal ‘panino’ di Medel e Poli su Pellegrini scaturisce il vantaggio giallorosso, con Kolarov che, appena fuori dall’area di rigore, pennella un mancino morbido che finisce in fondo alla rete. Neanche il tempo di risistemarsi che il Bologna pareggia: azione in contropiede, da Orsolini a Sansone per Soriano, anticipato fallosamente da Kolarov.

Sul dischetto si presenta Sansone che, freddissimo, mette a segno la sua seconda rete in campionato. Al quarto d’ora è Pau Lopez a salvare tutto, con una parata incredibile sul tiro a botta sicura di Soriano, da due passi, al termine di un’azione sullo stretto di buonissima fattura. La partita vive di accelerazioni improvvise anche nella ripresa: a 15’ dalla fine lo spauracchio lo porta Dzeko, silente per tutta la partita, che tenta invano la fortuna col mancino.

La fiammata, al 35’, arriva dalla panchina: giù Poli e Destro e dentro Palacio e Santander, con l’obiettivo di provare a portarsi a casa i tre punti. La Roma si complica le cose al 40’, quando Mancini si guadagna anzitempo la via per gli spogliatoi, ma la doccia fredda arriva per il Bologna, a recupero pressochè scaduto: Veretout scappa in dribbling apre per Pellegrini che, di destro, disegna per Dzeko, che insacca di testa. I tre punti li prende la Roma, mentre il match termina tra le polemiche dei rossoblù (che all'origine dell'azione dell'1-2 si erano fermati, pensando che l'arbitro avesse fischiato il fallo a favore di Santander) e con la festa dei romanisti nello spicchio a loro dedicato. 

 

Il tabellino

Bologna-Roma 1-2

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Denswil, Dijks (1’ st Krejcì); Medel, Poli (35’ st Palacio); Orsolini, Soriano, Sansone; Destro (36’ st Santander). Allenatore: Mihajlovic. A disposizione: Da Costa, Sarr, Corbo, Mbaye, Paz, Dzemaili, Schouten, Svanberg, Skov Olsen.

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Florenzi (25’ st Spinazzola), Mancini, Fazio, Kolarov; Cristante, Veretout; Kluivert (6’ st Zaniolo), Pellegrini, Mhkitaryan (41’ st Jesus); Dzeko. Allenatore: Fonseca. A disposizione: Fuzato, Mirante, Santon, Diawara, Pastore, Kalinic, Antonucci.

Reti: 4’ st Kolarov, 9’ st rig. Sansone, 49’ st Dzeko.

Note: Ammoniti Florenzi, Poli, Dijks, Tomiyasu, Zaniolo, Dzeko, Veretout, Mancini. Espulso al 40’ st Mancini per doppia ammonizione.

Recupero: 2’ pt, 3’ st

Arbitro: Pairetto di Nichelino.


Rivivi le azioni del match