Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Roma Bologna 0-0, un punto prezioso all'Olimpico

Serie A, tante occasioni ma zero gol. I rossoblù fermano un'altra big e  muovono ancora la classifica

giacomo guizzardi
Sport
ROMA   BOLOGNA     Bologna's Aaron Hickey
A sinistra, Aaron Hickey del Bologna Fc in azione contro la Roma

Bologna, 1 maggio 2022 – Dieci anni dopo l’ultima volta, arriva il sesto risultato consecutivo per il Bologna che, nella bolgia dell’Olimpico, strappa un punto alla Roma di Mourinho al termine di una gara che ha visto i rossoblù di Mihajlovic più volte vicini al vantaggio.

Finisce però 0 a 0 la sfida valida per la 35° giornata di campionato, con gli ospiti autori di una prova di carattere e decisamente di livello contro un avversario sì superiore sulla carta, ma che si è mostrato più volte distratto. Sono 43 i punti ora in classifica per il Bologna, che aggancia l’Udinese e mette nel mirino già l’impegno di domenica contro il Venezia.

La partita

Ampio turnover per i padroni di casa della Roma: Mourinho conferma Zaniolo in attacco, lanciando Perez e il giovane Felix insieme al 22 giallorosso. Sulle fasce Maitland-Niles ed El Shaarawy. Mihajlovic e il suo staff, invece, non confermano l’11 vittorioso contro l’Inter, optando per ben 4 cambi: dietro c’è Bonifazi, sulla destra Kasius (alla prima da titolare in rossoblù), in mezzo al campo Dominguez mentre in avanti ecco Orsolini. In panchina, quindi, Theate, Barrow, Svanberg e De Silvestri.

Pronti via e la Roma, nel giro di poco più di dieci minuti, recrimina per due occasioni: prima per una mano di Medel in area, poi per un contatto tra Hickey e Maitland-Niles, ma Fabbri non interviene mai.

Il Bologna si affaccia al 17’ con il lancio di Soriano per Arnautovic, con la difesa della Roma e Fuzato che si salvano in angolo. I pericoli maggiori, per i rossoblù, arrivano quando Carles Perez ha il pallone tra i piedi: tra il 28’ e il 39’ lo spagnolo si fa vedere due volte da fuori, ma Skorupski si fa trovare pronto.

Il Bologna chiude in avanti nel finale, con Orsolini e Arnautovic che si liberano bene dalle marcature avversarie senza però riuscire a battere Rui Patricio.

La chance più ghiotta, per la Roma, arriva però al 28’, quando Zaniolo, da dentro l’area, colpisce forte cercando il secondo palo: sul pallone, però, ecco Skorupski, mentre sulla ribattuta l’errore maldestro di Afena-Gyan viene ‘perdonato’ dall’assistente che segnala il fuorigioco.

Ripresa che si apre con le vibranti proteste del Bologna per una trattenuta netta di Kumbulla su Orsolini, in area di rigore, che Fabbri non vede: sarebbe stato rigore e rosso per l’albanese, graziato da un direttore di gara apparso questa sera spesso incomprensibile in alcune sue decisioni.

Mourinho decide che è arrivato il momento del tutto per tutto e stravolge i suoi, ma sono gli ospiti a sfiorare il vantaggio al 20’, prima con Arnautovic e poi con Dominguez. I giallorossi si risvegliano al 21’ ma è da applausi la risposta di Skorupski sul colpo di testa di Kumbulla, da distanza ravvicinata.

Da un colpo di testa a un altro: è il 42’ quando i due neoentrati Barrow e De Silvestri rischiano di gelare l’Olimpico, con il tentativo del difensore che viene parato da Rui Patricio, prima del tentativo in acrobazia di Arnautovic che termina fuori.

Nel finale occasionissima con Orsolini, prima della traversa di Barrow, al quale viene poi fischiata una posizione di fuorigioco che, molto probabilmente, non c’era. 0 a 0 all’Olimpico, Roma col muso lungo, Bologna che ferma un’altra ‘big’.

Il tabellino della gara

Roma – Bologna 0-0
Roma (3-4-2-1): 1 Rui Patricio; 23 Mancini, Kumbulla, 3 Ibanez; 15 Maitland-Niles (13’ st 2 Karsdorp), 4 Cristante, 17 Veretout (32’ st 14 Shomurodov), 92 El Shaarawy (13’ st 59 Zalewski); 11 Carles Perez (13’ st 7 Pellegrini); 64 Afena-Gyan (13’ st 9 Abraham); 22 Zaniolo. Allenatore: Mourinho. A disposizione: 87 Fuzato, 5 Vina, 6 Smalling, 37 Spinazzola, 52 Bove, 55 Darboe, 62 Volpato
Bologna (3-5-2): 28 Skorupski; 5 Soumaoro, 17 Medel, 4 Bonifazi (37’ st 6 Theate); 71 Kasius (17’ st 29 De Silvestri), 8 Dominguez (23’ st 32 Svanberg), 30 Schouten, 21 Soriano (37’ st 20 Aebischer), 3 Hickey; 7 Orsolini (17’ st 99 Barrow), 9 Arnautovic. Allenatore: Tanjga. A disposizione: 22 Bardi, 2 Binks, 10 Sansone, 14 Viola, 15 Mbaye, 19 Santander, 55 Vignato.
Ammoniti: al 41’ pt Medel (B)
Note: angoli 10-4. Recupero 0’ – 5’.
Arbitro: Fabbri di Ravenna.

Rivivi la cronaca

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?