Bologna, 4 giugno 2016 - Nel Bologna è rimasto un oggetto misterioso, complici problemi fisici che lo hanno costretto ai box per buona parte della stagione. In patria è considerato un talento di sicuro avvenire e con la propria nazionale Under 21 ha fatto vedere perché. Brilla Emil Krafth, il terzino svedese arrivato sotto le Due Torri l'estate scorsa, autore di un gol da favola nella gara valida per le qualificazioni al prossimo Europeo di categoria.
 
Il laterale destro, classe 1994, al minuto 78 della sfida con la Georgia, con il punteggio sull'1-1, ha stoppato palla di petto e scaricato un bolide sotto l'incrocio dal vertice destro dell'area. La gara è terminata 3-2 per la Svezia, che resta così in corsa per la qualificazione.
 
Buone notizie anche dagli altri nazionali rossoblù. Oikonomou, entrato nel giro della selezione greca dopo l'arrivo del c.t. Skibbe, chiamato per rifondare la selezione ellenica, ha disputato tutti e 90 i minuti dell'amichevole disputata a Sidney contro i padroni di casa dell' Australia, che si sono imposti 1-0: martedì è in programma la rivincita.
 
Ed è in programma pure la gara di esordio del Cile in Copa America contro l'Argentina: Pulgar dovrebbe partire dalla panchina. In panchina è rimasto pure Mbaye, nella gara che il Senegal ha vinto in Burundi per 2-0, strappando il pass per la Coppa d'Africa in programma in Gabon tra gennaio e febbraio. Alla competizione parteciperà pure l'Algeria di Taider, che si è imposta 2-0 sulle Seychelles: il centrocampista rossoblù ha fornito a Benzia l'assist che ha sbloccato la gara. Rossoblù protagonisti in nazionale: buone notizie per Donadoni, in vista del raduno del 26 giugno.