Bologna Sassuolo, Mihajlovich avvisa i suoi: gara difficile (foto Schicchi)
Bologna Sassuolo, Mihajlovich avvisa i suoi: gara difficile (foto Schicchi)

Bologna, 17 ottobre 2020 – “Il virus? Ne ho parlato con i ragazzi, non esiste una vita senza problemi, e ci sono persone che ne hanno di più grandi di noi che giochiamo a calcio. Tanta gente è rimasta senza lavoro, c’è chi ha perso dei cari, c’è gente che combatte e che lotta: nel nostro piccolo lo dobbiamo fare anche noi”.

Aggiornamento Le probabili formazioni

Messa in archivio la pausa per le nazionali, il Bologna è pronto per tornare in campo, e lo farà ospitando al Dall’Ara il Sassuolo, domani (domenica) alle 12.30, con diretta televisiva su Dazn. Un Bologna colpito da tanti importanti infortuni, con Sinisa Mihajlovic che ha voluto parlare della situazione del suo Bologna e quella che sta vivendo il nostro Paese: “Noi non abbiamo mai avuto positivi tranne me, siamo pronti a tutto. Ci sono giocatori anche infortunati, che dovranno stare fuori mesi: dobbiamo però convivere senza paura col il Covid. Coraggio e paura sono due facce della stessa medaglia: più coraggio hai e meglio domini la paura, altrimenti ti taglia le gambe. Nella vita e nel calcio bisogna avere coraggio, e così anche domani contro il Sassuolo. Il momento è difficile in Italia, la felicità esiste e bisogna coltivarla dentro di noi”.

E sempre sulla situazione sanitaria Mihajlovic continua: “Come proteggersi? Non lo so, non lo sapete voi e non lo sanno neanche i dottori, è fortuna. Ho passato 21 giorni assieme a mia moglie, io sono risultato positivo e lei no. Per altri due mesi ho gli anticorpi, fino a novembre sono tranquillo”.

Un Sinisa fiducioso in vista del lunch match di domani, che sarà trasmesso su Dazn: “Io guardo alla prestazione, e in queste tre partite c’è sempre stata. Sono sempre stato sereno, ho visto la squadra giocare. Sono convinto che anche domani faremo una grande prestazione, che quasi sempre porta con sé un risultato”.

Un avversario ostico, il Sassuolo, con qualche elemento tra i rossoblù che dovrà alzare il livello delle sue prestazioni”Orsolini? Non ha giocato in Nazionale, ma se non lo ha fatto è anche colpa sua. Dopo il lockdown non è più stato l’Orsolini che conoscevamo. Se ha orgoglio deve dimostrarlo e reagire coi fatti. Il Sassuolo assieme al Milan è la squadra che contro noi ha giocata meglio post lockdown. È una squadra forte, allenata bene, e con una bella identità. Sono cresciuti molto, complimenti a loro. Mio figlio tifava per loro quando li allenava Gregucci", conclude riferendosi alla stagione 2010/2011.

Intanto a Casteldebole si sono visti Lino e Mirella Saputo: i genitori di Joey, che parteciperà all’assemblea dei soci lunedì 19 in collegamento da Montreal, erano in Italia da qualche tempo e hanno deciso di fare una visita al quartier generale del Bologna, alla vigilia di un match importante come quello di domani.

I convocati

Sono 24 i convocati da Sinisa Mihajlovic per il match di domani contro il Sassuolo (ore 12.30, Dazn): assenti gli infortunati Medel, Dijks, Skov Olsen e Poli, mentre ritornano tra i disponibili Calabresi e Paz, oltre a Ruffo Luci, capitano della Primavera, aggregato per la gara di domani. Ecco l'elenco completo:

Portieri: Da Costa, Ravaglia, Skorupski.

Difensori: Calabresi, De Silvestri, Denswil, Hickey, Danilo, Mbaye, Paz, Tomiyasu

Centrocampisti: Baldursson, Dominguez, Kingsley, Schouten, Soriano, Svanberg, Ruffo Luci

Attaccanti: Barrow, Orsolini, Palacio, Sansone, Santander, Vignato