Spal Bologna, Mihajlovic in panchina nel secondo tempo (FotoSchicchi)
Spal Bologna, Mihajlovic in panchina nel secondo tempo (FotoSchicchi)

Ferrara, 25 gennaio 2020 – “Abbiamo avuto il merito di reagire immediatamente dopo aver subito il gol: i ragazzi hanno saputo riorganizzarsi dal punto di vista mentale e del gioco. Il mix tra giovani ed esperti ha reso, ci sono state tante buone prestazioni anche da chi è subentrato”. Soddisfatto e felice Emilio De Leo, tattico di Mihajlovic, che si è presentato in sala stampa dopo la vittoria per 3 a 1 del Bologna in casa della Spal: “La voglia di vincere c’è sempre: noi dovevamo continuare concentrandoci sulle nostre prestazioni, migliorando i fattori migliorabili. Mihajlovic? Nel primo tempo pioveva, siccome la copertura era ridotta e limitata i dottori hanno preferito mandarlo nello sky-box, quando è finito il primo tempo si è fiondato negli spogliatoi e in panchina”.

Il Bologna trionfa grazie, anche, alla prima rete in rossoblù di Barrow, con i tre punti che danno una nuova visione alla classifica: “Musa è entrato benissimo, gli va dato atto che lo ha fatto con la cattiveria giusta, giocando in una posizione a lui più congeniale rispetto a settimana scorsa. Stiamo crescendo in termini di maturità e di gioco: non dobbiamo porci limiti particolari, ma fornire prestazioni importanti. Oggi ci ha fatto piacere regalare una soddisfazione ai nostri tifosi”.

In mixed zone, invece, spazio per Poli e Barrow, entrambi in rete nella ripresa di oggi; così Andrea Poli, capitano del Bologna dopo l’addio di Dzemaili: “Bisogna fare i complimenti alla squadra, abbiamo fatto una grande partita. Paz ha giocato bene, così come Schouten, penso sia stata la sua migliore partita: volevo far loro i complimenti, nella prima parte di stagione hanno giocato meno, ma si sono fatti trovare pronti. Oggi meritiamo la vittoria per quello fatto in campo, siamo stati padroni del gioco su un campo difficile: ora la classifica la guardiamo, ma ragioniamo di partita in partita, possiamo toglierci soddisfazioni importanti. Dzemaili? È un ragazzo che conosco e che ho conosciuto, gli faccio il mio in bocca al lupo per la decisione che ha preso. Se giochiamo a questi livelli sarà difficile batterci. Barrow? Si è calato subito nella nostra realtà, oggi bisogna fargli i complimenti. Mi ha stupito la sua umiltà nel voler capire e nel voler entrare nel nostro sistema. Oggi ha fatto cose da giocatore importante. Il gol lo dedico a mia moglie, Teodora: una persona eccezionale che mi dà sempre molta forza”.

false

E proprio Musa Barrow, elogiato dal suo capitano, è intervenuto dopo il derby nel quale ha lasciato il segno con una rete dopo 70 secondi: “Entrare e fare gol è una cosa bellissima, sono contento di aver vinto questo derby. Quando sono entrato avevo voglia di segnare, di vincere; il mister è entrato negli spogliatoi all’intervallo, ci ha detto che potevamo vincere, ci ha dato forza. Il mio primo gol lo dedico a mia mamma, che anche quando le cose mi vanno male mi incoraggia sempre”.

Così invece Leonardo Semplici, allenatore della Spal: “La squadra oggi ha fatto una buona gara, ha dato tutto in campo: solo con questa mentalità possiamo pensare di uscire da questa condizione. sul secondo gol abbiamo commesso un errore grossolano, sono errori che in Serie A non possiamo fare. Bisogna dare merito al Bologna, squadra forte e che compete per altri obiettivi; dispiace perché avremmo voluto darci e dare ai tifosi una soddisfazione diversa”.