William Negri con l'allenatore Bernardini nell'ottobre del 1963
William Negri con l'allenatore Bernardini nell'ottobre del 1963

Bologna, 26 giugno 2020 - Se n'è andato anche il guardiano del Bologna dell'ultimo scudetto. William Negri, detto Carburo, il portiere di quella formidabile squadra che il 7 giugno 1964 conquistò il tricolore battendo l'Inter nello spareggio dell'Olimpico, si è spento questa mattina, all'età di 84 anni, nella struttura del Mantovano che lo ospitava da molti anni.

Negri era nato a Bagnolo San Vito (Mantova) il 30 luglio 1935. Ma la sua culla era Governolo, frazione di Roncoferraro bagnata dal Mincio, la sua seconda casa dove nel dopo calcio trascorreva il tempo a pescare con gli amici.

Fulgido protagonista del Mantova ribattezzato 'Piccolo Brasile', che in poche stagioni passò dalla quarta serie alla Serie A guidato da Mondino Fabbri, Negri fu ceduto al Bologna nell'estate del 1963, quando Fulvio Bernardini si rese conto che il primo passo per puntare allo scudetto era sigillare la porta.

La mossa si rivelò vincente, tanto che il Bologna in quella splendida cavalcata tricolore subì appena 18 reti. La sua avventura in rossoblù finì invece di fatto nell'aprile del 1966, quando un grave infortunio al ginocchio gli fece perdere i Mondiali e calò anzitempo il sipario sulla sua carriera, chiusa di lì poco con le maglie di Vicenza e Genoa.

Prima di approdare al Bologna, l'11 novembre 1962, era stato uno dei cosiddetti 'eroi di Vienna', titolare tra i pali dell'Italia che vinse 2-1 al Prater contro l'Austria grazie a una doppietta del 'bomberissimo' Ezio Pascutti, a 27 anni di distanza dall'ultima impresa firmata sul campo dei vecchi maestri dal calcio danubiano.

Schivo e riservato, allergico alle interviste, deve il suo soprannome 'Carburo' al fatto che il padre aveva un distributore di benzina in cui il piccolo William lavorava per arrotondare la paghetta.

Il Bologna: "Addio a uno degli eroi del '64"

Anche il Bologna ricorda Negri sul suo sito. "È scomparso a Mantova all’età di 84 anni William Negri, uno dei nostri eroi del ‘64, il portiere della squadra del settimo scudetto - scrive il club sul sito -. In quella fantastica stagione subì solo 18 reti, e anche grazie al suo rendimento il Bologna di Bernardini si cucì il tricolore sulle maglie: rossoblù dal 1963 al 1967, Carburo era anche estremo difensore della Nazionale italiana, prima che gli infortuni ne condizionassero la carriera. Il Bologna piange un altro dei suoi figli più amati, e partecipa commosso al dolore della famiglia e di tutti gli appassionati rossoblù".