Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Fico, va in scena la Repubblica dei Contadini. Il video e le foto

E' il più grande mercato contadino mai realizzato con aziende agricole da tutta Italia. L'ad Primori: "Oggi è proprio una festa"

di ZOE PEDERZINI
Ultimo aggiornamento il 2 giugno 2018 alle 14:50

Bologna, 2 giugno 2018 - 'La repubblica dei contadini', evento organizzato da Cia-Agricoltori italiani e Fico Eataly World, è arrivata a Fico (lo speciale) e animerà alcune aree del parco agroalimentare oggi e domani. Quasi 250 aziende agricole provenienti da 71 province italiane, una scelta per tutti i gusti che comprende 42 coltivatori con pomodori, ciliegie e piccoli frutti, 34 vignaioli con vitigni autoctoni, 31 casari con formaggi di allevamenti propri, 20 tipi di prodotti agricoli da venti regioni e, per finire in bellezza, ben 11 birrifici agricoli.

"Oggi è proprio una festa - ha esordito, questa mattina, festa della Repubblica, Tiziana Primori, ad di Fico, prima dell'inaugurale taglio del nastro - avere, per la repubblica dei contadini, aziende agricole da tutt'Italia racchiude il senso della Fabbrica Italiana Contadina" che prosegue "qui c'è la storia di FICO, dell'Emilia Romagna e di tutte le altre regioni, ci sono gli imprenditori della terra ed è una cosa bellissima".

Lo stesso entuasiasmo viene condiviso anche da Dino Scanavino, presidente nazionale di Cia-Agricoltori Italiani, che ha dichiarato "gli agricoltori di oggigiorno danno un grande contributo alla Repubblica italiana fornendo cibo buono, mantenendo l'ambiente e curando il paesaggio, quindi oggi sentiamo la festa della Repubblica come la nostra festa".

L'antico e importante ruolo del contadino è stato, poi, rimarcato e sottolineato anche da Massimo Montanari, storico dell'alimentazione che ha chiosato "bisogna restituire ai contadini quello che, nella storia, gli è stato negato, se, infatti, si medita sulle parole lavoro e cultura, si apprende che hanno la medesima radice e la medesima essenza".

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.