Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Fico, via libera alla modifica della viabilità interna

A bilancio 1,3 milioni per rivedere i percorsi di ingresso e uscita. Positivo il risultato d’esercizio: è pari a euro 441.860

di PAOLO ROSATO
Ultimo aggiornamento il 20 maggio 2018 alle 16:13
Cambierà la viabilità per entrare e uscire da Fico

Bologna, 20 maggio 2018 - Un milione e 300mila euro come «apporto al Comparto A delle aree di viabilità interna a uso esclusivo di Fico». È la somma inserita nel budget del Caab e che salta fuori dalla delibera approvata martedì scorso dalla giunta Merola, l’atto dal titolo ‘Caab: approvazione del budget 2018 e autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie’. Per entrambi gli aspetti la giunta ha autorizzato il sindaco Virginio Merola a esprimere voto favorevole.

Il Caab quindi si appresta a rimettere mano alla viabilità interna della Fabbrica Italiana Contadina, una modifica peraltro attesa. I percorsi delle auto all’interno del parco erano stati difatti i primi a finire sotto l’occhio del ciclone all’arrivo dei visitatori, per le difficoltà a orientarsi e la facilità alla creazione di ingorghi. 

Gli altri investimenti previsti nel budget sono circa 900mila euro relativi per 500mila euro a un impianto fotovoltaico da realizzarsi sui tetti di Nam (la nuova area mercatale) a uso delle utenze di Caab, per 300 mila euro relativi al completamento e l’ottimizzazione della gestione degli impianti e per 100mila euro per un progetto sperimentale di realizzazione di una caldaia a gas per la produzione di energia termica e frigorifera in partnership con Egg Tecnology.

Il budget contiene la previsione di integrale rimborso del debito residuo verso il Comune – come da tempo annunciato – entro la fine dell’esercizio 2018. La società ha specificato che la restituzione del debito verso il Comune è prevista a fine esercizio 2018 con la cessione di quote del fondo Pai Comparto A (Fico) per 5 milioni di euro.

Più in generale, nel budget c’è una previsione di riduzione complessiva dei costi da 6,3 milioni al 31 dicembre 2017 a 6 milioni nel 2018. In particolare, è prevista una riduzione dei costi per servizi che passano da 2,6 milioni nel 2017 a una previsione di 2,4 milioni a budget 2018, con una contrazione generalizzata su quasi tutte le voci di spese gestionali e degli oneri diversi di gestione che passano da 450 mila euro a bilancio 2017 a 309 mila euro a budget 2018. Il risultato d’esercizio positivo è pari a euro 441.860. Infine, c’è un’ipotesi di 4 assunzioni da effettuarsi a partire dal secondo semestre dell’anno. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.