Bologna, 4 ottobre 2018 - E' un primo compleanno felice quello che Fico festeggerà il 15 novembre. Il parco dedicato al cibo, infatti, ad agosto ha fatto il pieno di visitatori ed è in linea con le previsioni di fine anno: «Ad oggi siamo a 2,4 milioni di presenze e quasi tutti spendono: non c’è praticamente nessuno che viene solo per visitare la struttura», ha spiegato ieri l’ad Tiziana Primori ai consiglieri comunali in visita. L’obiettivo per il 2018 è tra i 2,8 e i 3 milioni di visitatori, ampiamente alla portata: «Gli stranieri sono il 20%, in crescita rispetto al 6-7% iniziale, i bolognesi il 30% e in molti casi tornano dopo la prima volta, mentre lo scontrino medio è di circa 18 euro». 

FICOF_28244456_191518

SPECIALE FICO EATALY WORLD

L’attività di Fico, comunque, non si ferma: «Stiamo pensando a nuovi servizi e a incrementare i tour, anche nelle fabbriche di produzione dei prodotti», l’annuncio della Primori. Soddisfatto l’assessore al Lavoro, Marco Lombardo: «Ci sono 900 persone occupate nella struttura (il piano finanziario ne prevedeva 700, ndr), questo andamento ci consente di guardare con serenità al futuro con l’auspicio che possano arrivare nuove assunzioni». E a sorridere è anche il Caab, il cui destino è legato a doppio filo a Fico: «In tre anni abbiamo ridotto il debito col Comune da 15,8 a 1,8 milioni di euro e contiamo di estinguerlo nel 2019», il bilancio del dg Alessandro Bonfiglioli.
f. d. p.

CHEFALMASSIMO_33391627_192553