Fortitudo Bologna, coach Martino (FotoSchicchi)
Fortitudo Bologna, coach Martino (FotoSchicchi)

Bologna, 25 marzo 2019 – Si avvicina il sogno chiamato serie A. La vittoria di domenica scorsa contro Cento (FOTO) e la contemporanea sconfitta di Montegranaro in casa contro Verona, porta la Fortitudo Lavoropiù ad un solo passo dalla promozione.

Domenica prossima contro Ferrara, alle 12, in un PalaDozza già da tutto esaurito Stefano Mancinelli e compagni hanno a propria disposizione il primo di 4 match point. Ci saranno anche le telecamere di Sportitalia a riprendere la sfida che potrebbe valere il ritorno dopo 10 anni di purgatorio dell'Aquila nel massimo campionato.

L'aria di serie A fa diventare sempre più frizzante l'ambiente bolognese che di giorno in giorno attende con sempre più trepidazione la sfida di domenica. In un clima del genere a far da pompiere, o comunque a mantenere la concentrazione non è facile, ma coach Antimo Martino ci prova.

«Dobbiamo finire quanto iniziato, serve un altro piccolo sforzo – sottolinea Martino -, serve la ciliegina sulla torta di questa fantastica stagione, una vittoria contro una squadra come Ferrara che ha ancora degli obiettivi, e noi dobbiamo rispettare i nostri impegni. Maturità è preparare le partite sempre allo stesso modo, ed è quello che abbiamo fatto fin'ora visto il nostro bilancio fin qui». Sarà una settimana lunga per la Fortitudo.

“Voglio che ci sia il piacere di tornare in palestra per preparare la partita decisiva, senza pensare all’ansia che poteva darci l’aspettare i risultati di Montegranaro - I nostri tifosi? Tenerli calmi è impossibile, siamo abituati all’ambiente, sono già diverse giornate che abbiamo iniziato, per forza di cose, a vivere certe sensazioni, diciamo dopo la vittoria a Ravenna: sapevamo di avere un calendario abbordabile, ma non dobbiamo cambiare niente di quanto fatto finora”.