Mancinelli
Mancinelli

Mestre (Venezia), 18 gennaio 2020 – Niente da fare. A Mestre, contro i campioni d'Italia, arriva la terza sconfitta in fila per la Pompea. La 

E lo fa in una situazione di inferiorità palese perché Venezia ha una panchina infinita, mentre l'Aquila, complici le assenze di Daniel e Stipcevic, ha solo sette elementi, con l'aggiunta del giovane Dellosto che resta in campo per cinque minuti con personalità.

Venezia scappa subito, 17-8 dopo sei minuti costringendo coach Martino a chiamare timeout. Sims è gravato di due falli e capitan Mancinelli è costretto al quintetto iniziale per poter risparmiare Leunen. Come una formichina la Fortitudo non si spaventa e pian piano rientra sfruttando la difesa a zona e un attacco ragionato, quasi senza forzature. E lo fa raggiungendo la parità a quota 24 quando, finalmente, Robertson si ricorda che c'è anche il tiro. L'equilibrio regna sovrano con la Fortitudo che, al massimo, ha due lunghezze di vantaggio sul 46-48 nel terzo quarto grazie a una conclusione di Cinciarini.

A fil di terza sirena l'incredibile canestro da tre di Filloy che dà il 56-51. L'Aquila rientra ancora ma, negli ultimi cinque minuti, si arrende. Sul 62-58, ancora una tripla di uno scatenato Filloy, ci sono due occasioni per riportarsi sul -1. Ma Leunen litiga con il canestro, Aradori lo imita e la partita finisce lì. Con Venezia che ribalta anche la differenza canestri perché, nel match di andata, al PalaDozza, la Fortitudo si era imposta 89-82.

Il tabellino

REYER VENEZIA 80

FORTITUDO BOLOGNA 70

REYER VENEZIA: Stone 3, Tonut 3, Chappell 9, Watt 19, Udanoh 10, Bramos 14, De Nicolao 5, Filloy 16, Mazzola, Vidmar 1, Pellegrino ne, Casarin ne. All. De Raffaele.

POMPEA BOLOGNA: Fantinelli 6, Robertson 14, Aradori 12, Mancinelli 5, Sims 14, Cinciarini 15, Leunen 2, Dellosto 2, Buscaroli ne, Franco ne. All. Martino.

Arbitri: Lo Guzzo, Bartoli, Boninsegna.

Note: parziali 21-17; 36-37; 56-51. Tiri da due: Reyer Venezia 11/25; Fortitudo Bologna 23/30. Tiri da tre: 15/37; 2/11. Tiri liberi: 13/20; 18/21. Rimbalzi: 35; 35.