Tutti in campo a spalare al Dall'Ara (foto Schicchi)
Tutti in campo a spalare al Dall'Ara (foto Schicchi)

Bologna, 17 dicembre 2018 - Bologna si è svegliata sotto la neve. I primi fiocchi in città sono iniziati a scendere  poco prima delle 19 di domenica come previsto. Alle prime luci dell'alba la coltre bianca ha coperto strade e colline. Al momento non si registrano particolari disagi sulle strade anche se, come ovvio che sia in questi casi, il traffico è decisamente rallentato (FOTO). Il Comune, per sicurezza, ha deciso di chiudere i cimiteri della certosa e di Borgo Panigale, in attesa che siano ripuiliti dalla coltre scivolosa. Quello che sta animando la discussione in queste ore, in attesa dell'ondata di gelo, è il caso dei riders, ossia i ragazzi che consegnao il cibo a domicilio per conto delle varie aziende di 'food delivery'. 

RIDERS - Funziona così: basta scaricare sul cellulare una app (ce ne sono diverse, una delle quali nata proprio a Bologna prima di diventare un colosso nel sottore), si sceglie il ristorante di cui si vuole mangiare il cibo e un 'riders', una volta si sarebbe chiamato 'fattorino' va a prenderlo per poi consegnarlo (il più velocemente possibile, visto che il piatto è caldo) a casa. Ebbene, questi ragazzi girano il scooter o, più spesso, in bici per arrivare ovunque. Ieri sera l'appello dell'assessore alle Attività produttive Marco Lombardo ha scatenato un caso. Nevica, non rodinate cibo a domicilio", è l'appello che ha consegnato a Facebookl. E in poche ore più di 1.100 like e quasi 300 condivisioni. Bologna è il primo Comune italiano che ha sottoscritto una 'Carta' per i diritti dei fattorini delle piattaforme di food-delivery: "Sgnam e Mymenu hanno deciso di sospendere il servizio - scrive Lombardo - ma le altre piattaforme non solo non hanno sospeso, ma hanno persino aumentato il prezzo per le consegne". Per questo, Lombardo ha ricordato che "non possiamo ordinare la sospensione della viabilità per categorie di persone, ma possiamo stigmatizzare questo comportamento" e ha chiesto ai riders delle altre compagnie di aderire alla richiesta del gruppo 'Riders Union Bologna' di non consegnare: "Non vale la pena farsi male per pochi euro in più".

PREVISIONI - Dal pomeriggio di oggi, lunedì 17, la neve smetterà di cadere ma il problema saranno allora le gelate. Tra stanotte e domani, infatti, le minime suburanno un netto calo con valori attorno a -1. Le massime arriveranno a 2 gradi. Mercoledì nuova allerta

STADIO - Martedì sera alle 20,30 allo stadio dall'Ara è in programma Bologna-Milan: per questo, decine di persone stanno lavorando per liberare il campo e gli spalti dalla neve e rendere agibile lo stadio.

STRADE - Tranquilla anche la situazione in provincia, dove sono caduti in queste ore dai 5 ai 15 centimetri. Le strade provinciali sono tutte pulite in pianura e fino ai 500 metri e non sono segnalati nemmeno problemi dovuti alla caduta di alberi o rami sulla carreggiata. Qualche disagio si è verificato a Fontanelice, nell'Imolese, sulla provinciale 33 "Casolana" e si sta risolvendo. Dal pomeriggio di ieri sui 1.400 chilometri di competenza della Città metropolitana sono operativi 145 mezzi così distribuiti: 101 mezzi spazzaneve e 14 spargisale tra montagna e pianura, 23 mezzi spazzaneve e 2 spargisale nell’imolese e 5 mezzi dedicati alla SP71 "Cavone" nella zona di Lizzano. Gli spargisale sono entrati in azione sia ieri pomeriggio, al primo accenno di neve, che questa mattina verso le 5.30.   Anche i carabinieri del Comando provinciale sono impegnati nella gestione della viabilità in provincia e soprattutto sull’Appennino.  Visto il freddo previsto per le ore notturne e per domani i mezzi spargisale torneranno in azione nelle prossime ore e si raccomanda la massima prudenza alla guida. 

"PULITE I MARCIAPIEDI"- Il Comune ricorda che è obbligatorio pulire da neve e ghiaccio dai marciapiedi davanti alle proprie case, negozi o aziende.Dopo aver tolto la neve bisogna spargere il sale antighiaccio o materiale antiscivolo sui marciapiedi.

NEVECITTA_35693568_201014

TRAPORTI - Non si segnalano particolari disagi nei trasporti e il traffico sulle autostrade della regione è regolare, a parte qualche rallentamento sul tratto appenninico dell'A1, tra Bologna e Firenze, dovuto anche al traffico intenso. L'aeroporto Marconi è aperto e operativo. A causa della neve, i treni Tav sulla tratta Bologna - Milano, hanno viaggiato alla velocità massima di 250 km/h.

LEGGI ANCHE Imola sotto la neve  e Forlì imbiancata 

image

Viste le previsioni gli spargisale erano entrati in azione già dal  primo pomeriggio di domenica in quasi tutte le strade della città e i 196 spalaneve sono entrati in azione appena si sono raggiunti i cinque centimetri di neve sulle strade. 

image

VIDEO Piste aperte, al Corno è già Natale 

Tutte le informazioni sul Piano Neve e i consigli per muoversi in sicurezza in città a questo link.

Anche il Piano Freddo è in allerta in queste giornate di temperature particolarmente rigide. Resta confermato l’ampliamento di 35 posti letto rispetto ai 261 previsti per accogliere chi non ha un luogo dove dormire. Gli operatori dell’Help Center itinerante sono attivi fino a notte inoltrata per offrire un aiuto sempre più efficace. Tutte le informazioni sul Piano Freddo, anche per sapere come segnalare persone in difficoltà e dove si possono donare coperte e piumoni, a questo link.