Meteo Bologna, i prossimi giorni saranno caldissimi (foto Ansa)
Meteo Bologna, i prossimi giorni saranno caldissimi (foto Ansa)

Bologna, 26 giugno 2019 - Sole africano e notti tropicali. Prepariamoci al peggio: la bolla sahariana sta per investire Bologna. I 33 gradi di ieri non erano nulla, da oggi si comincerà a salire fino a sfiorare quota 40. Per domani e venerdì è previsto il picco, ma anche il weekend sarà bollente: «E’ una condizione anomala per giugno», ammette Sandro Nanni della Sala Operativa di Arpae, che in queste ora sta monitorando la situazione in stretta collaborazione con la Protezione Civile. Ma tra primavere piovosissime, un maggio a 10 gradi e solo sabato scorso la "grandinata del secolo", in questo meteo pazzo l’eccezione sta ormai diventando la regola. 

L’ondata di questi giorni arriva direttamente dal Nord Africa. E, spiega Nanni, possiamo anche considerarci fortunati: "Il caldo seguirà una direzione sud-nord concentrandosi soprattutto sulla parte occidentale dell’Italia». Quindi Lazio, Sardegna, Toscana «fino a localizzarsi nel suo moto più intenso sul basso Piemonte». L’Emilia-Romagna verrà investita dalle masse di aria bollente, ma Bologna rispetto alla parte occidentale della Regione dovrebbe far registrare temperature leggermente inferiori. Meglio non illudersi, però.

Leggi anche Caldo, scatta l'allerta meteo in Emilia Romagna

All'orizzonte c’è un innalzamento secco dei gradi. "Gli aumenti sono in corso già da due giorni, ma i valori più alti li dovremmo registrare tra domani e venerdì", sottolinea ancora Nanni: "Le nostre previsioni indicano una fascia tra i 37 e i 39 gradi all’ombra". Naturalmente nei centri abitati l’effetto dell’asfalto e delle costruzioni farà probabilmente registrare una temperatura percepita anche superiore. Attorno ai 40 gradi, appunto. Anche di notte la situazione non migliorerà più di tanto. "Al momento le situazioni di umidità dell’aria non sono ancora molto intense, ma soprattutto nelle aree urbane ci aspettiamo temperature minime decisamente sopra la media del periodo", sottolinea il dirigente di Arpae: "Alle 6 del mattino toccheremo i 23 gradi e per definizione una notte sopra i venti gradi viene definita ‘tropicale’". 

Quanto durerà questa ondata non è ancora chiaro, perché i modelli di previsione non si spingono con la necessaria precisione oltre la fine della prossima settimana. Tuttavia, da lunedì la temperatura dovrebbe tornare a calare di qualche grado, concedendo ai bolognesi un po’ di respiro dalla morsa del solleone.