Elly Schlein e Raffaele Donini, prima e secondo come preferenze a Bologna
Elly Schlein e Raffaele Donini, prima e secondo come preferenze a Bologna

Bologna, 27 gennaio 2020 - Certo, mancano ancora le caselle della Giunta (che farà tornare in gioco i primi dei non eletti), ma nella nuova composizione del consiglio regionale ci sono tanti volti noti, ma anche qualche assenza eccellente. Ecco tutti gli eletti nella circoscrizione di Bologna:

LEGGI ANCHE: Ecco la composizione completa del nuovo consiglio regionale

Pd

L'assessore ai trasporti  e vicepresidente uscente Raffaele Donini raccoglie la medaglia d'argento delle preferenze bolognesi con 13.786 voti, eletta anche la vicesindaco del Comune Marilena Pillati (10.231 voti), i riconfermati Francesco Marchetti (7.759), imolese, il capogruppo uscente Stefano Caliando (7.253), Antonio Mumolo (4.833). Fuori Giuseppe Paruolo (4.278) che però quasi certamente rientrerà nell'emiciclo perché almeno uno degli eletti entrerà in giusta. Seconda dei non eletti ed Elena Gaggioli (4.117). 

Lista civica Stefano Bonaccini

Ovazione di preferenze per Mauro Felicori (5.370 voti), ex dirigente del Comune che è salito agli onori nazionali come direttore della Reggia di Caserta. Prima dei non eletti Mara Mucci (1.561), ex grillina di Imola ora con Calenda e fuori anche la sindaca di Gaggio Montano, Maria Elisabetta Tanari (1.425).

Emilia Romagna coraggiosa

Pieno di preferenze anche per l'eurodeputata Elly Schlein che raccoglie 15.975 voti e risulta così la più votata della circoscrizione bolognese. Per il secondo seggio se la giocano Igor Taruffi (5.198) e il reggiano Federico Amico (2.168).

Europa Verde

Eletta la coordinatrice regionale Silvia Zamboni (9.383)

Lega

Michele Facci sbanca con 3.232 preferenze, secondo eletto Daniele Marchetti (2.289). Esclusa la fedelissima della Borgonzoni in consiglio comunale Francesca Scarano (2.218) e l'imolese Simone Carapia (1.829) che contava di essere eletto. Esclusa anche l'ex presidente del quartiere Santo Stefano, Ilaria Giorgetti (1.280).

Forza Italia

Unico 'bolognese' a passare è Vittorio Sgarbi con 1.605 preferenze che quasi certamente rinuncerà, lasciando quindi lo scranno a Valentina Castaldini (1.471):

Fratelli d'Italia

Passa Marco Lisei con 9.383 preferenze. Fuori un altro volto noto della politica bolognese, Lorenzo Tomassini (1.275).

Movimento 5 Stelle

Uno dei due seggi conquistati dal M5s in consiglio regionale va a Silvia Piccini con 1.072 preferenze