Bologna, 30 settembre 2021 - Il 3 e 4 ottobre sono in programma le Elezioni amministrative 2021 a Bologna e in altri cinque Comuni della provincia: San Giovanni in Persiceto, Alto Reno Terme, Gaggio Montano, Monghidoro e Castel del Rio. I cittadini sono chiamati alle urne per eleggere il sindaco e rinnovare il Consiglio comunale. A Bologna si rinnova anche il Consoglio dei sei Quartieri (Santo Stefano, Porto-Saragozza, San Donato-San Vitale, Navile, Borgo Panigale-Reno e Savena). Le altre città capoluogo al voto nella nostra regione sono Ravenna Rimini.

Quando si sapranno i risultatiElezioni Bologna 2021, affluenza di oggi e guida al voto Elezioni comunali 2021 Emilia Romagna, dove e quando si vota - Liste elezioni comunali 2021 Bologna, tutti i nomi - Voto domiciliare Covid a Bologna: come fare - Elezioni comunali 2021, tutte le liste. Da Roma a Milano: chi è in corsa 

Il fac simile della scheda elettorale di Bologna

I candidati a sindaco

Sono 8 i pretendenti alla carica di primo cittadino. Le 5 liste collegate a Fabio Battistini sono Fratelli d'Italia, Lega, Forza Italia, Bologna ci piace e Popolo della famiglia. Matteo Lepore è sostenuto da 7 liste: Pd, M5s, Coalizione civica, Europa verde, Volt-socialisti, Matteo Lepore sindaco e Anche tu Conti. Stefano Sermenghi è sostenuto da due liste, Bfc e Italexit. Tutti sostenuti da una sola lista gli altri candidati: Sinistra unita per Dora Palumbo, Potere al popolo per Marta Collot, 3V liberta verità per Andrea Tosatto, Partito comunista dei lavoratori per Federico Bacchiocchi e Movimento 24 agosto per Luca Labanti.

Quando si vota

Le operazioni di voto si svolgeranno domenica 3 ottobre 2021 (dalle 7 alle 23) e lunedì 4 ottobre. il giorno di San Petronio (dalle 7 alle 15). L'eventuale turno di ballottaggio è in programma dopo due settimane. Ecco gli orari di apertura degli Uffici elettorali (piazza Liber Paradisus 11) per richiedere la propria tessera (duplicati/smarrimento): da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 13; chiuso sabato e festivi. Aperture straordinarie: sabato 25 e domenica 26 settembre dalle 8.30 alle 14; da lunedì 27 settembre a sabato 2 ottobre dalle 8.30 alle 18; domenica 3 ottobre dalle 7 alle 23; lunedì 4 ottobre dalle 7 alle 15.

Come si vota

La scheda per votare è di colore azzurro (sotto e qui il fac simile); la scheda per votare nei Quartieri di Bologna è invece di colore rosa. Potranno votare gli iscritti alle liste elettorali del proprio Comune di residenza che abbiano compiuto i 18 anni di età entro il 3 ottobre. 

Elezioni comunali 2021 nelle Marche: al voto 28 Comuni. La guida

I documenti necessari

Per potere esercitare il diritto di voto, è  indispensabile per l'elettore, presentarsi al seggio con la tessera elettorale personale e un un documento di riconoscimento: carta d'identità cartacea/elettronica o altro documento di identificazione (con fotografia) rilasciato da una Pubblica Amministrazione (per esempio: patente di guida, passaporto, libretto di pensione, tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, tessera di riconoscimento rilasciata dall'Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia, purché convalidata da un Comando militare). E' ammessa anche presentazione della ricevuta per la richiesta di carta d'identità elettronica.

Per chi avesse smarrito la tessera elettorale o avesse esaurito gli spazi per il timbro, può rivolgersi all'uficio elettorale di Bologna (piazza Liber Paradisus11) che osserva orari particolari dal 25 settembre al 4 ottobre:

  • da lunedì 27 settembre a sabato 2 ottobre dalle 8.30 alle 18
  • domenica 3 ottobre dalle 7 alle 23
  • lunedì 4 ottobre dalle 7 alle 15

Per agevolare chi dovesse andare nel Comune nuovo, è stata istituita una navetta di collegamento tra la Stazione e piazza Liber Paradisus, con corse ogni 13 minuti, domenica 3 ottobre dalle 7 alle 20 e lunedì 4 ottobre dalle 7 alle 15.

Per il rilascio di carte di identità (duplicato o smarrimento) ecco gli Urp aperti dal 2 al 4 ottobre:

  • sabato 2 ottobre dalle 9 alle 13 (solo piazza Maggiore fino alle 17)
  • domenica 3 ottobre dalle 9 alle 17
  • lunedì 4 ottobre dalle 9 alle 13

Bologna e San Giovanni in Persiceto: come si vota

Con Bologna, solo San Giovanni in Persiceto è - tra i comuni al voto in questa tornata - al di sopra dei 15mila abitanti. Il che significa che l'elezione di sindaco e dei Consiglieri comunali avviene secondo il sistema maggioritario a doppio turno. Se nessun candidato raggiunge la maggioranza assoluta (il 50% + 1 dei voti), i due più suffragati vanno al ballottaggio a distanza di due settimane (17 e 18 ottobre). Al ballottaggio gli elettori possono votare solo per il candidato alla carica di primo cittadino e non per le liste. E’ prevista una soglia di sbarramento del 3% sotto la quale i candidati al consiglio comunale non possono accedere ai seggi disponibili.

Per votare si può traccia un segno solo sul simbolo di una lista, assegnando così la preferenza alla lista contrassegnata e al candidato sindaco che appoggia. Oppure su può tracciare un segno solo sul nome del candidato sindaco, votando così solo per il candidato sindaco e non per la lista o le liste collegate. Ancora, si può tracciare un segno sia sul candidato sindaco sia su una delle liste collegate, in questo modo si assegna la preferenza alla lista contrassegnata e al candidato sindaco.

Il 'voto disgiunto'

Nei Comuni con più di 15mila abitanti, i cittadini possono esercitare il ‘voto disgiunto’. Si tratta di un'opzione di voto che consente agli elettori di accordare la propria preferenza a una lista diversa da quelle collegate al candidato sindaco scelto. I cittadini possono esprimere il proprio voto per il candidato sindaco di uno schieramento e per una lista di schieramento diverso. Per percorrere questa strada, bisogna tracciare un segno sul simbolo di una lista, tracciando anche un segno sul nome di un candidato sindaco non collegato alla lista votata. Il voto disgiunto non è previsto nei Comuni con popolazione inferiore ai 15mila abitanti.

Le preferenze

I cittadini possono esprimere un massimo di due preferenze, purché di genere diverso e all'interno della stessa lista. Gli elettori possono così esprimere un voto per un candidato sindaco e un solo candidato/a oppure di due candidati al Consiglio comunale, un uomo e di una donna, appartenenti a una lista. Nel caso in cui non venga rispettato il criterio del genere diverso, si annulla la seconda preferenza.

Voto Bologna: le elezioni nei quartieri

La scheda per l'elezione dei consigli circoscrizionali è rosa. Si nvota tracciando un segno sul simbolo della lista prescelta, è possibile esprimere una o massimo due preferenze. Nel caso di espressione di due preferenze, queste devono riguardare candidature di sesso diverso della stessa lista, pena l'annullamento della seconda preferenza. (qui i fac simile delle schede: Borgo-Reno, Navile, Porto-Saragozza, San Donato-San Vitale, Santo Stefano e Savena

Seggi al Rosa Luxemburg

Per servire i seggi attivi all''Itcs Rosa Luxemburg, Tper ha istituito la navetta di collegamento 941 che segue il tragitto Istituto Rosa Luxemburg - Noce - Pescarola, in servizio con corse ogni 30 minuti dalle 7 alle 22 circa di domenica 3 ottobre (ultima corsa utile dalla fermata Noce in direzione Rosa Luxemburg alle 22.10) e dalle ore 7 alle ore 14.40 di lunedì 4 ottobre.

Provincia di Bologna: il voto nei Comuni sotto i 15mila abitanti

Alto Reno Terme, Gaggio Montano, Monghidoro e Castel del Rio hanno meno di 15mila abitanti, anche qui il 3 e il 4 ottobre si vota il nuovo sindaco. L'elezione di sindaco e consiglieri comunali avviene in un unico turno, senza ballottaggio. Vince il candidato sindaco che raccoglie la maggioranza relativa dei voti secondo il sistema maggioritario. A ogni candidato sindaco è collegata una sola lista, con un numero di candidati al Consiglio comunale non superiore ai seggi disponibili. L’elettore esprime la propria preferenza per un candidato e lista di appartenenza. Alla lista del sindaco spettano così i 2/3 dei seggi disponibili, mentre gli altri sono divisi proporzionalmente tra le liste degli altri candidati.

Le misure anti Covid ai seggi

Per prevenire il contagio durante le operazioni di voto, i ministeri dell'Interno e della Salute hanno siglato un protocollo con le misure anti Covid da rispettare durante le elezioni. Non è richiesto il Green Pass per recarsi al seggio, mentre è obbligatorio indossare la mascherina sia per gli elettori che per i componenti del seggio. I cittadini potranno abbassarla solo per il tempo necessario al riconoscimento. Non è prevista la misurazione della temperatura, ma all'interno degli edifici dovrà essere garantita la pulizia degli spazi, il ricambio dell'aria e dovranno essere allestiti percorsi differenziati di entrata e uscita per evitare assembramenti. Inoltre, all'interno del seggio elettorale, dovrà essere garantita la distanza minima di un metro sia tra i componenti del seggio che tra questi e gli elettori.

Il fac simile della scheda elettorale di Bologna

Ecco la scheda che i cittadini bolognesi troveranno nelle urne aperte, come detto, domenica 3 ottobre dalle 7 alle 23 e lunedì 4 ottobre, il giorno in cui Bologna festeggia il patrono San Petronio, dalle 7 alle 15. Lo scrutinio inizerà appena chiusi i seggi, nel pomeriggio del 4 ottobre.

San Giovanni in Persiceto: il fac simile

Tre i candidati sindaco: il sindaco in carica Lorenzo Pellegatti sostenuto dalle sue due liste che orbitano nell’area di centrodestra; il civico Giancarlo Mazzoli e Sara Accorsi, consigliere comunale del Pd in carica, e che rappresenta il centrosinistra.

Alto Reno Terme: il fac simile

E' una fida a due quella di Alto Reno Terme: il sindaco uscente Giuseppe Nanni, sostenuto da centrosinistra, contro l’aspirante Daniele Cipollini, civico appoggiato dal centrodestra

Castel del Rio: il fac simile

L’attuale sindaco Alberto Baldazzi corre per il terzo mandato in municipio. A sfidarlo c'è Fabio Morotti, sostenuto dallo schieramento di centrodestra.

Gaggio Montano: il fac simile

Cadidato unico a Gaggio Montano: Giuseppe Pucci corre da solo, raccogliendo così il testimone del sindaco uscente Maria Elisabetta Tanari.

Monghidoro: il fac simile

La candidata di centrodestra e attuale sindaco Barbara Panzacchi viene sfidata da Antonio Cornelio.