Lega, Lucia Borgonzoni con Matteo Salvini (Foto LaPresse)
Lega, Lucia Borgonzoni con Matteo Salvini (Foto LaPresse)

Bologna, 15 settembre 2019 - Il sacro impegno annuale di Pontida non ha distolto la Lega dalle comunicazioni sotto traccia, quelle che riguardano le liste in appoggio alla candidata governatrice Lucia Borgonzoni. Dovrebbero essere – con un centrodestra unito e compatto sulla senatrice – quattro le liste, considerando anche quella formata da amministratori e anime del civismo che andrà a occupare la casella della lista ‘del presidente’. Per quanto riguarda la lista bolognese del Carroccio invece, i nomi che avanzano sono quelli di Francesca Scarano, attualmente capogruppo della Lega a Palazzo d’Accursio, e di Nicolò Malossi, coordinatore provinciale dei giovani leghisti.

Praticamente blindato in lista è Daniele Marchetti, l’unico consigliere regionale uscente, mentre sempre su Imola alcuni rumors danno per possibile la presenza in lista anche del capogruppo in Comune Simone Carapia. Anche se potrebbe essere difficile, visti gli spazi (undici sono i posti), mantenere sulle due unità la truppa imolese. Se il posto fosse uno soltanto, scontata sarebbe la conferma di Marchetti.

Sugli altri nomi ci sono ancora confronti in corso, anche se potrebbe finire in lista anche l’avvocato Massimiliano Baccilieri, un’ipotesi concreta, mentre meno probabile pare l’ingresso di Luca Vecchiettini, candidato sindaco alle ultime comunali a Pianoro. Per quanto riguarda invece la composita lista ‘del Presidente’, tra i civici confermati ci sarebbero Domenica Spinelli, sindaca di Coriano (Rimini), e l’ex sindaco di Monzuno, Marco Mastacchi. Contatti sono comunque in corso con altre personalità di spicco, in attesa anche di capire la data ufficiale della consultazione elettorale.