np_user_4025247_000000
PAOLO ROSATO
Politica

Ius Soli, il sindaco di Bologna chiama Meloni: “Un’opportunità anche per lei”

Lepore tira dritto sulla proposta di riforma. “Bisogna attirare lavoratori qualificati, spiegando diritti e doveri”. L’invito a Salvini: “Venga con me nelle scuole”

Il sindaco di Bologna Matteo Lepore
Il sindaco di Bologna Matteo Lepore

Bologna, 16 marzo 2023 – “Reitero l’invito a Matteo Salvini, che magari ha reagito in maniera così scomposta perché innervosito dal mio commento alla sua festa di compleanno con il karaoke, mentre qui piangevamo i morti di Cutro. Venga a fare un giro con me nelle nostre scuole, scoprirà una grande voglia di cittadinanza”. Matteo Lepore, durante il suo viaggio al Mipim di Cannes ("Sono qui per provare a promuovere un po’ di città", ha detto al telefono dalla fiera internazionale dell’immobiliare) torna sul dibattito scatenato dal suo ciclo di incontri nelle scuole bolognesi – già cominciato, sono fissati incontri in 11 istituti – per promuovere lo ‘Ius Soli’ alla bolognese, ovvero il rilascio simbolico della cittadinanza italiana a tutti i minori stranieri che abitano in città, oltre 11mila. L’iniziativa di Lepore ha fatto inviperire sia il ministro dei Trasporti, il leghista Matteo Salvini, sia gran parte del centrodestra di governo.

Sindaco, si aspettava un polverone tale?

"Salvini sta cercando di interpretare la faccia feroce del governo, perché attualmente è in crisi di consenso. Noi andiamo avanti per la nostra strada, abbbiamo approvato all’interno dello statuto comunale la nostra volontà esplicita di promuovere la cittadinanza, sia di fatto, sia a livello legislativo".

A che punto è l’interlocuzione con il Parlamento per una legge per la riforma della cittadinanza? Ci sono spiragli?

"Vogliamo convincere il Parlamento per una riforma organica, noi siamo sulla proposta dello ‘Ius Scholae’ e sono orgoglioso del discorso di insediamento di Elly Schlein, neo segretaria del Pd, che ha citato questa battaglia da portare avanti. Una battaglia che può essere anche un’opportunità per la premier Giorgia Meloni".

In che senso?

"Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Alfredo Mantovano: per realizzare i cantieri del Pnrr bisogna pensare a nuova legge sull’immigrazione, serve manodopera. Ma a questo dobbiamo aggiungere altro: dobbiamo dare a queste persone la speranza di essere italiani, dobbiamo dare loro dei diritti, una casa, altrimenti quei lavoratori, soprattutto quelli qualificati, non verranno mai".

Cosa le hanno detto i ragazzi durante il primo incontro?

"Ci siamo commossi nell’ascoltare i loro racconti. C’era per esempio una ragazza bengalese, nata a Bologna da genitori bengalesi, piccoli imprenditori. Che lei aiuta ogni giorno, lei che conosce l’italiano e che ha confessato di sentirsi discriminata ogni giorno. Poi c’era una ragazza georgiana, arrivata in Italia con la madre, che parla un perfetto italiano e che vuole integrarsi. Tante storie simili, il Paese reale lavora e studia a Bologna, sente di voler dedicare sé stesso al futuro dell’Italia. Quello dello ‘Ius sanguinis’ del resto è un ricatto, loro lo sentono così, un ricatto lungo 18 anni che poi ti fa aspettare ancora per avere la cittadinanza italiana, grazie a norme indecifrabili".

La critica principale che le fanno da destra: Lepore fa solo propaganda politica.

"Ma quale propaganda. Non accetto lezioni dal ministro Salvini, che da anni usa social come TikTok per andare a raccontare ai giovani quello che pensa, senza il minimo confronto e anzi con idee politiche assolutamente discriminatorie. Io credo invece in un ruolo preciso per il sindaco e i suoi assessori".

Quale?

"È importante che il sindaco sia un insegnante di educazione civica. Vado nelle scuole, ma vado anche al carcere minorile del Pratello a parlare con i ragazzi. I quali credo che abbiano bisogno di buoni esempi per scampare al disagio sociale, e chissà forse anche ai reati. Il sindaco e gli assessori siano un punto di riferimento, un buon esempio".

Entrerà nella nuova segreteria Pd di Elly Schlein?

"Non è oggi un tema all’ordine del giorno. Di sicuro farò fino in fondo il sindaco di Bologna".

Approfondisci:

Ius soli, scontro Salvini-Lepore: la difesa di Merola

Ius soli, scontro Salvini-Lepore: la difesa di Merola
Approfondisci:

Ius soli Bologna, la versione di Borgonzoni: “I ragazzi siano liberi”

Ius soli Bologna, la versione di Borgonzoni: “I ragazzi siano liberi”