Bologna, 7 giugno 2018 - Tanto tuonò che piovve: il prefetto di Bologna, Matteo Piantedosi, è il nuovo Capo di Gabinetto del ministero degli Interni. Come anticipato giorni fa dal Resto del Carlino, Piantedosi era in cima alla lista del nuovo inquilino del Viminale, il leghista Matteo Salvini. Lo stesso Salvini ha dato l’annuncio ufficiale arrivando a Palazzo Chigi dove presiedere il Cdm, in veste di vicepremier più anziano e in assenza di Giuseppe Conte partito per il G7 del Canada. “Sono pronto, emozionato - ha detto Salvini - sto studiando giorno e notte i fascicoli del mio ministero“

Matteo Piantedosi, 55 anni, era tornato da poco più di un anno a Bologna nella veste di prefetto, dopo che aveva già lavorato a Palazzo d’Accursio al fianco di Anna Maria Cancellieri. Nato a Napoli e laureato in Giurisprudenza, aveva già lavorato alla prefettura per 8 anni dal 1989 al 1997. Tra gli altri incarichi, è stato Capo di Gabinetto del Capo Dipartimento per le politiche del personale dell’amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie e Vicecapo di Gabinetto del Ministero degli Interni nell’esecutivo guidato da Mario Monti (con Anna Maria Cancellieri ministro degli Interni).