Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Passante di Bologna, summit urgente con Merola

Cresce la 'fronda' dei consiglieri dem contro le tappe fissate dalla Priolo. E scende in campo il sindaco

Ultimo aggiornamento il 30 luglio 2018 alle 19:06
Merola, pronto a difendere il Passante di mezzo

Bologna, 30 luglio 2018 – Lo scorso venerdì dopo la riunione fra il gruppo Pd e l’assessore alla Mobilità, Irene Priolo, sembrava che del tema Passante si sarebbe tornato a parlare solamente dopo la pausa estiva. Così però non è stato. Infatti, durante il consiglio comunale, è nuovamente emerso il disaccordo di diversi consiglieri dem nei confronti delle tempistiche a tappe forzate che l'assessore Priolo aveva imposto per far fronte alle richieste del ministero dei Trasporti.

L’obiettivo perseguito dall’assessore sarebbe quello di arrivare al 13 settembre, data della Conferenza dei Servizi, con la delibera contenente il parere formale del progetto già approvata dal Comune. Ciò però implicherebbe una delibera in Giunta prima di settembre e il voto del Consiglio il 10 dello stesso mese. Molti dem, però, hanno detto "no" e questa posizione è' finita anche in una lettera inviata al gruppo in occasione della riunione.

Il sindaco Merola ha così deciso di intervenire in prima persona per sbloccare la situazione e cercare di ricomporre la frattura venutasi a creare negli uffici comunali. A Palazzo D'Accursio, infatti, si motiva lo strappo con la necessita' di non precludersi durante la Conferenza la possibilita' di migliorare il progetto, ma c'e' anche chi teme che in realta' dietro questa mossa si annidi perfino qualche tentativo di fermare del tutto il progetto. Mercoledì è stata fissata alle 18 una nuova riunione di gruppo, alla quale stavolta prenderà parte anche il primo cittadino.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.