Matteo Renzi rilascia dichiarazioni ai giornalisti al termine del colloquio con il presidente della Repubblica, Roma, 21 Febbraio 2014.
ANSA/ MAURIZIO BRAMBATTI
Matteo Renzi rilascia dichiarazioni ai giornalisti al termine del colloquio con il presidente della Repubblica, Roma, 21 Febbraio 2014. ANSA/ MAURIZIO BRAMBATTI

Val Sambro (Bologna), 8 novembre 2014 - Il premier Matteo Renzi e' arrivato con circa un'ora di ritardo ai cantieri dalla Variante di Valico sull'Appennino bolognese (FOTO), per l'abbattimento dell'ultimo diaframma della galleria Val di Sambro. Dopo le foto di rito col presidente di Autostrade, Castellucci, e il governatore dell'Emilia-Romagna, Vasco Errani, il premier ha stretto le mani degli operai in fila ad attenderlo.

Alcuni lavoratori hanno consegnato a Renzi un documento nel quale denunciano il rischio di perdere il posto. "Questo e' l'ultimo - spiega un operaio, riferendosi allo scavo della galleria - abbiamo finito, andiamo a casa". Nel documento, oltre alla preoccupazione di restare senza un reddito, gli operai (molti presenti con le proprie famiglie) sostengono che "la discussione sulla riforma del lavoro non va nella direzione giusta. Si continua ad affrontare il tema solo dal versante del taglio dei diritti e dello smantellamento dello statuto dei lavoratori, mentre servirebbero politiche che creino occupazione ed estendano i diritti".

Secondo gli operai della Variante, del resto, "il lavoro ci sarebbe: basti pensare ai disastri idrogeologici di questi giorni e alle aree industriali dismesse". Renzi ha preso in mano il foglio e se l'e' infilato in tasca. "Ci guarderò", promette.

"L'Italia è più forte e più grande di come viene descritta, i problemi li abbiamo, ma sappiamo essere anche più bravi degli altri", ha aggiunto il premier. E ancora: "La Variante di Valico è un lavoro che ha fatto tutta l'Italia. Questo progetto è il simbolo del paese, che spesso sta in galleria, ma che ha eccellenze, come le innovazioni ingegneristiche, che sono all'avanguardia nel mondo".

"Tutti noi siamo impegnati perché da lunedì i lavoratori abbiano delle nuove opportunità - ha detto Renzi -, con lo 'Sblocca Italia' vogliamo impedire che le opere siano ferme per colpa di sua maestà la burocrazia".

Il premier non ha dato appuntamenti precisi per l'inaugurazione della Variante di Valico ma, dopo averne percorso un tratto guidando personalmente, ha affermato che l'auspicio è che la Variante sia aperta entro la fine del 2015.

Al termine della cerimonia, Renzi si e' fermato qualche minuto a parlare con l'ex ministro Pietro Lunardi, che diede il via all'opera e la cui azienda ha fornito, per gli scavi della galleria Sparvo, l'ormai celebre fresa "Martina", la piu' grande mai usata in Europa per lavori del genere.