Al centro, Virginio Merola festeggia la vittoria al ballottaggio a Bologna (Schicchi)

Bologna, 20 giugno 2016 - Virginio Merola si tiene Bologna (VIDEO). Il candidato Pd si conferma sindaco dopo la sfida al ballottaggio con la leghista Lucia Borgonzoni. Nel secondo round delle elezioni comunali, il primo cittadino uscente ha conquistato il 54,64% dei voti, mentre la candidata del Carroccio si è fermata al 45,36. 

LE PRIME PAROLE - "Dobbiamo prestare maggiore attenzione ai ceti popolari della nostra citta'. Sapendo che il centrosinistra e' in difficolta' a livello nazionale, voglio provare a guidare la riscossa defintiva del centrosinistra". Ha detto Merola, appena confermato sindaco di Bologna, brindando in piazzetta della Pioggia (FOTO). "Sono felice ed onorato di essere di nuovo il sindaco di questa citta'. Avro' modo di continuare a cambiare la citta', soprattutto di occuparmi dei ceti piu' deboli. Domani sera saro' in piazza Maggiore dove festeggiamo i 900 anni del Comune di Bologna. Martedi'- fa sapere Merola - incontrero' i cittadini del giardino della Noce dove ci sono dei problemi e ho preso l'impegno di incontrarli".

LA NUOVA GIUNTA - "Vedremo. Adesso mi prendo un pò di riposo. Vi farò sapere". Così il sindaco di Bologna sui tempi di formazione della giunta. Quanto al destino dell'assessore Colombo (l'assessore uscente alla mobilità, rieletto in consiglio con molte preferenze ma dalle cui politiche aveva preso in parte le distanze negli ultimi mesi, ndr) ha detto che "sarà uno splendido assessore di questa giunta" ma non ha specificato con quale delega. Quanto a uno dei temi della campagna, "non mi ha fatto bene dire prima delle elezioni del passante di mezzo (l'allargamento della tangenziale nella sua sede ndr). Ma ritenevo giusto farlo perché l'unica cosa da non fare è dire bugie agli elettori".

RENZI - Il sindaco, appena rieletto, non ha mancato di inviare una frecciatina al premier: "C'è stata la grande novità di Renzi, ma io penso sia ora che il segretario si occupi del suo partito. Sta facendo riforme coraggiose ma senza occuparsi di un partito radicato tra i cittadini... Se il Pd torna ad essere con decisione un partito che ha valori di sinistra e sopratutto ai ceti popolari c'è una prateria".

I PARTIGIANI - Come primo 'atto' da sindaco rieletto, Merola prima di salire a Palazzo D'Accursio (VIDEO), è andato a inchinarsi alla lapide dei caduti partigiani, in piazza del Nettuno. Merola ha reso omaggio alla memoria delle vittime del nazifascismo, mentre i suoi intonavano "Bella ciao".

LA DEDICA -  "A chi dedico questa vittoria? A mia moglie Daniela", ha risposto Merola. "Sicuramente - ha detto arrivando al suo comitato elettorale - non mi ha fatto bene dire prima delle elezioni del Passante di mezzo. Ma era giusto farlo perche' non si dicono bugie agli elettori".

LA LEGA - "Sicuramente qui a Bologna la Lega non è passata. Bologna l'antifascista ha dato un bel segnale malgrado tutti i soldi che ha speso la Lega in campagna elettorale e spero che da Bologna inizi la fine di questo movimento che l'Italia non merita": lo ha detto Virginio Merola.

LE ALTRE CITTA' - A Roma e Torino è trionfo 5 stelle: clicca qui per tutti i risultati