Bologna, 17 gennaio 2019 - Un evento epocale, un ritorno a casa da movimento che è partito da piazza Maggiore quasi stupito di se stesso e che, invecem ora sa bene quali siano le proprie potenzialità. Domenica 19 gennaio sono attese almeno 20-30mila persone in piazza VIII Agosto a Bologna. "Sarà un evento epocale", conferma Marria Santori. Al loro fianco tantissimi artisti che hanno deciso di sposare la causa e si esibiranno gratuitamente per un totale di sei ore di spettacolo. Al quale parteciperanno artisti, sostenitori, attori e anche il ragazzo al centro del video con sberleffo di Salvini.

Il grande bagno di folla delle sardine con concertone in piazza VIII Agosto

La grande macchina organizzativa è alimentata dagli oltre 70mila euro raccolti in 24 giorni di crowdfunding grazie a 3.028 finanziatori dall'Emilia-Romagna e dal resto d'Italia. "Ci sembrava giusto restituire al luogo dove tutto è nato l'energia che abbiamo raccolto in giro per l'Italia", continua Santori.

Sulla disfida della piazza a Bibbiano - dove Sardine Lega rischiano di trovarsi lo stesso giorno e alla stessa ora a poche decine di metri di distanza - Santori chiariche: Le sardine sono pronte a rinunciare alla piazza di Bibbiano a patto che la Lega faccia un passo indietro per prima. "A Bibbiano - ha detto Santori - si è dimostrato ancora una volta che le Sardine sono molto più furbe della 'Bestia' di Salvini. Questi 'polli' - ha detto ancora riferendosi alla Lega - hanno annunciato l'evento senza aver prenotato la piazza. Quindi noi l'abbiamo fatto prima di loro. Abbiamo un foglio della Questura che certifica che noi abbiamo già chiesto l'occupazione del suolo pubblico. Per cui, carta canta, quella piazza è nostra'" 

Leggi anche Le Sardine. "La Lega faccia un gesto di responsabilità"

Ma le Sardine sono intenzionate ad alzare ancora il tiro e chiamano direttamente il presidente del consiglio, Giuseppe Conte. "Credo che siamo sempre più vicini al momento in cui sarebbe bello potersi finalmente incontrare", "ci sono temi come i decreti sicurezza e la democrazia digitale su cui vorremmo iniziare un'interlocuzione". Santori ha ricordato l'apertura del premier nelle scorse settimane, anche se "non ci è arrivata alcuna lettera di richiesta». «Sarebbe bello - ha aggiunto - poterci incontrare per raccontargli cosa è successo e cosa sta succedendo".

Infine, l'appuntamento per il prossimo evento. L'otto marzo le 'sardine' si riuniranno nuovamente in un evento nazionale per "non disperdere il patrimonio di questi mesi", anche se - continua a ripeterlo ormai come un mantra - "non diventeremo un partito". Torneremo a dare ascolto alla struttura nazionale, che ci chiede che futuro ci sarà», ha detto Santori. Quello dell'8 marzo sarà "un weekend di convivenza, in cui si parlerà di varie tematiche a livello nazionale, di struttura e organizzazione capillare, di quale sarà la casa digitale" e si prepareranno le prossime sfide elettorali regionali: "Il grosso dramma è che partiranno sei campagne diversissime tra loro e dobbiamo arrivare a capire quale sarà la nostra linea".

Il programma

Dalle 15,45 inzia lo show: a salire sul palco saranno i Malavoglia, Le Altre di B, Mario Ferrara, Joycut, Rumba de Bodas, Matilda De Angelis e Cristiana Dell'Anna

Dalle 17 Skiantos, Fabrizio Barca e Patrizio Roversi, Casa del Vento, Barbabardò, Sandro Ruotolo e Modena City Ramblers

Dalle 18,15 Terzo segreto di satira, Marlene Kuntz, Pif, Vasco Brondi, Vicini D'Istanti, Moni Ovadia

Dalle 19,40 Afterhours, Subsonica, Willie Peyote, Alessandro Bergonzoni, Marracash

Chiude Dj set di Vibrella Sound