Zingaretti a Bologna per 'Tutta un'altra storia' (FotoSchicchi)
Zingaretti a Bologna per 'Tutta un'altra storia' (FotoSchicchi)

Bologna, 15 novembre 2019 - A pochi metri dalla piazza Maggiore delle 'sardine', il Pd nazionale si ritrova a Palazzo Re Enzo in quella che il segretario Nicola Zingaretti (foto) definisce "una sala stracolma, per costruire un’Italia più felice!". E' solo l'inizio della tre giorni di 'Tutta un'altra storia' (foto), la convention chiamata a riscrivere futuro, statuto e priorità dei dem per il prossimo futuro. Il clou domani sera con la cena per 2mila persone a 'Dumbo', mentre domenica è in programma a Fico la 'plenaria' con lo stesso Zingaretti, Paolo Gentiloni e Stefano Bonaccini.

Zingaretti traccia l'orizzonte del partito: "Un Pd aperto che vuole ascoltare, vuole discutere, con tutta Italia che darà il suo contributo, le forze del lavoro, il mondo della produzione, ragazze e ragazzi, associazioni, gruppi diversi da tutte le città, i sindaci, gli amministratori, perché è tempo di offrire una speranza all'Italia". E assicura: "La cultura dell'odio la si sconfigge costruendo un'altra proposta per il nostro Paese. Vogliamo un Paese che torni a essere felice, che non deve più avere paura del suo futuro". Inevitabile il riferimento alle 'sardine': "Con grande umiltà, bisogna mettersi al servizio di quella domanda di futuro della piazza di Bologna, del grande orgoglio di questa meravigliosa città. Lo faremo con determinazione, combattendo in ogni angolo di strada", la promessa del leader dem, che ha dedicato la convention alla professoressa palermitana sospesa prima dell'estate per aver promosso un lavoro tra gli studenti in cui si criticava l'allora ministro Salvini.

Folta la rappresentanza bolognese. Ad aprire i lavori sono stati il segretario provinciale Luigi Tosiani e il sindaco Virginio Merola. "Dove la trovate una città così?", ha esordito il primo cittadino: "La nostra forza è stare uniti e non farci dividere tra chi è nato qui e chi no. Qui c'è l'esempio di un'altra Italia possibile". Tosiani torna sulla piazza di ieri: "Bologna ha sempre giocato un ruolo fondamentale e ha voluto dimostrare ancora che questa volta sarà tutta un'altra storia".

false