La protesta dei lavoratori (Foto Radogna)
La protesta dei lavoratori (Foto Radogna)

Bentivoglio (Bologna), 22 settembre 2015 - Nonostante lo sgombero di ieri sera intorno alle 19,30 all'Interporto di Bentivoglio, i facchini dei Si-Cobas e i giovani del laboratorio Crash di Bologna sono tornati da stamattina alle 7 di nuovo a protestare per 8 soci-lavoratori licenziati dalla coop Mr.Job. Stavolta invece di bloccare tutto l'Interporto i manifestanti stanno fermando i camion solanto in alcuni magazzini della grande sttruttura logistica.

Intanto, i due operai degli 8 licenziati continuano la protesta sul tetto del blocco 4.2 e da ieri stanno attuando anche lo sciopero della fame. Simone Carpeggiani dei Si-Cobas non getta la spugna: «Se credevano che la proesta riguardasse soltanto gli 8 licenziati si sbagliano. Quando un solo lavoratore viene colpito tutti scendono in campo. In sei giorni che due lavoratori sono sul tetto non abbiamo visto istituzioni o aziende".