Molinella, il funerale di Liliana Bartolini (foto Radogna)
Molinella, il funerale di Liliana Bartolini (foto Radogna)

Molinella (Bologna), 22 aprile 2016 - Un sole inclemente ha accolto un intero paese in lutto. Tanti volti giovani, segnati dalle lacrime, uno dietro l’altro, sono entrati nella chiesa di San Martino in Argine di Molinella. Hanno gremito il tempio gli amici del figlio di ‘Lili’, Liliana Bartolini, la donna di 51 anni uccisa a coltellate, nella notte tra il 12 e il 13 aprile, dal marito che ora si trova in carcere (FOTO).

Con i ragazzi ieri c’erano gli insegnanti dell’istituto comprensivo di Molinella, gli esponenti della forze dell’ordine e il sindaco Dario Mantovani. Ad officiare il funerale il parroco don Federico Galli che ha usato parole toccanti per descrivere la tragedia che ha investito tutta la cittadina. Nelle prime file, c’erano i parenti di ‘Lili’: il fratello, la sorella e tanti amici.

Il figlio adoloscente della Bartolini, invece, non c’era perché i parenti hanno preferito non sottoporlo ad un’altra giornata di dolore. Ad accogliere il feretro sono arrivate corone di fiori da parte della frazione Miravalle dove, prima dell’assassinio, la Bartolini abitava con il marito 52enne, Andrea Balboni, e il figlio.

Il sacerdote ha invitato a osservare il silenzio di fronte al dolore immane di una famiglia. Il funerale si è concluso fra gli applausi della gente dopo che due amiche della donna sono intervenute ricordando ‘Lili’.