Spettacoli

Una notte di mezza estate all’opera. Il sipario del teatro Comunale si è aperto per l’ultima volta prima delle vacanze estive, sulle note delle musiche di Leonard Bernstein.  Di scena era, infatti, West Side Story che, in replica fino al 17 luglio, ha incantato il pubblico e gli ospiti di Fulvio Macciardi, sovrintendente del teatro. Le liriche di Stephen Sondheim hanno accompagnato la prima del celebre musical di Broadway, andato in scena per la prima volta il 19 agosto del '57.
L’Upper West Side, quartiere della Grande Mela, fa da scenografia alla storia d’amore tra Tony e Maria. Appartenenti a due bande differenti, i protagonisti ricreano un intreccio in perfetto stile ‘Romeo e Giulietta’: sfide tra gang, colpi di scena e romanticismo gli ingredienti. La prima del teatro Comunale, con la direzione di Timothy Brock, la regia di Gianni Marras e le coreografie di Gillian Bruce, ha riempito il foyer del Comunale che si è contraddistinto per l'eleganza e lo charme di sempre, nonostante il caldo afoso, che sta turbando non poco la città. 
Tra i tanti partecipanti che hanno assistito alla magistrale messa in scena degli interpreti della Bernstein School of Musical Theatre: Marino Golinelli con la moglie Paola Pavirani, il vicesindaco Marilena Pillati, Leone Sibani, ex presidente della Fondazione Carisbo, Piero Gnudi e, infine, l’immancabile Cecilia Matteucci con un soprabito broccato oro di Lanvin e una borsa in serpente di Bulgari. 

di Zoe Pederzini 

Sport Tech Benessere Moda Magazine