Martin Scorsese al Cinema Ritrovato nel 2018
Martin Scorsese al Cinema Ritrovato nel 2018

Bologna, 18 agosto 2020 – ‘Il Cinema Ritrovato’ è ormai entrato nel cuore di Martin Scorsese. “È davvero un festival unico. Non ce n'è un altro così", manda a dire il regista di Toro Scatenato e Taxi Driver nel suo saluto inviato da Oltreoceano alla 34esima edizione del festival che la Cineteca di Bologna inaugurerà martedì 25 agosto: un’edizione in cui si celebreranno i 30 anni di ‘The Film Foundation’, realtà creata dallo stesso Scorsese per il restauro dei grandi capolavori della storia del cinema, da ‘Gli spostati’ di John Huston, con Marilyn Monroe e Clark Gable, ad ‘Accattone’ di Pier Paolo Pasolini, passando per ‘Force of Evil - Le forze del male’, diretto nel 1948 da Abraham Polonsky, che aprirà la sezione dedicata a ‘The Film Foundation’ martedì 25 agosto, alle 11 al Cinema Arlecchino, con il video-saluto proprio di Scorsese.

“Stiamo attraversando un momento che ha scosso profondamente la nostra identità, individuale e collettiva – prosegue Scorsese, che conosce bene ‘Il Cinema Ritrovato’, dove è stato nel 2018 e con il quale collabora da diversi anni –. Stiamo tutti imparando a convivere con l’incertezza, per molti di noi è la prima volta, e credo che questo ci stia insegnando a riflettere su ciò che è davvero essenziale nella nostra vita. I miei amici lì a Bologna ci hanno creduto anche durante questa crisi, e hanno realizzato e curato un programma davvero ricchissimo, come sempre. Sono stati dei veri, autentici paladini del cinema. Ci hanno ricordato, in un momento così cruciale della nostra esistenza, quanto il cinema sia essenziale per coloro che lo amano. Allora lasciatemi semplicemente celebrare questo vostro amore per il cinema, il nostro amore per il cinema, e il potere che questo amore ha di ispirarci e unirci”.

Scorsese poi si addentra nei dettagli dell’omaggio a ‘The Film Foundation’. “Quest’anno il festival presenta un numero importante di restauri sostenuti da The Film Foundation, tra cui le anteprime mondiali degli Spostati di John Huston, lo spettacolare I cento cavalieri di Vittorio Cottafavi e poi Accattone, il capolavoro indiscusso di Pier Paolo Pasolini, un film che ha avuto un impatto indelebile su di me e molti altri - ricorda il regista -. Vedrete anche alcuni dei restauri realizzati dal World Cinema Project, come The Chess Game of The Wind l’opera di Mohammad Reza Aslani realizzata appena prima della rivoluzione, The Cloud Capped Star del maestro indiano Ritwik Ghatak, e infine un film molto speciale per me, l’esordio di Jia Zhang-ke’s Xiao Wu, anche noto come The Pickpocket. Quando lo vidi, nel 1999 pensai che fosse un capolavoro. Siamo stati fortunati a riuscire a restaurarlo con il suo autore. Per celebrare i 30 anni di The Film Foundation, potrete vedere il capolavoro di Abraham Polonsky proiettato in pellicola 35mm. E' un film girato come un film noir, ma c'è molto di più dentro. I fratelli, il sistema, le idee politiche, c'è tutto all’interno di questo magnifico noir che si chiama Force of Evil, che è stato poi uno dei primissimi restauri della fondazione, realizzato in collaborazione con Ucla Film & Television Archive”.