Delusione al Dall'Ara: l?Aquila batte il Bologna 2-1 (Schicchi)
Delusione al Dall'Ara: l?Aquila batte il Bologna 2-1 (Schicchi)

Bologna, 17 agosto 2014 - Un inizio da non crederci. Per quanto brutto. Il Bologna inaugura la stagione 2014-2015 perdendo ai supplementari contro L'Aquila. Finisce 2-1 e i 9mila del Dall'Ara devono sorbirsi anche l'agonia dei supplementari per vedere la propria squadra uscire dalla Tim Cup già al secondo turno. Tanto di cappello agli abruzzesi, squadra ordinata e propositiva (le rivale di Lega Pro sono avvisate). Rimandato il Bologna di Lopez a cui vanno concesse tutte le attenuanti di una partita di metà agosto. 

La partita. Il primo tempo sembra un remake della scorsa stagione: Bologna confuso davanti e traballante dietro. Lo si intuisce al 6' quando L'Aquila prende un palo sugli sviluppi di un corner (pasticcio di Casarini). Passano otto minuti e una folle zuccata di Garics consente a Perna di inforcare Coppola da due passi. Al 17' gli aquilani potrebbero addirittura raddoppiare se il portiere ex Milan non volasse in controtempo sul colpo di testa di Del Pinto, tutto solo in area. I rossoblù non si svegliano complice anche l'ottima prova degli avversari. Al 35' arriva il primo tiro con Laribi che spara centrale dal limite, mentre nel recupero è Troianiello a sciupare un buon contropiede, tirando in zona basilica. 

Nella ripresa il battito del Bologna resta bassissimo e alcune folate aquilane rischiano di fermarlo definitivamente. Poi succede che Lopez pesca il cambio giusto: fuori la brutta versione di Troianiello e dentro Giannone. Il nuovo numero dieci rossoblù ci mette quattro minuti a dare la scossa vitale: su un tiro di Garics murato, lo scugnizzo si avventa e in girata pareggia. Il Bologna si sveglia e, nel giro di poco, Giannone e Pasi sfiorano il vantaggio. Il match, però, resta equilibrato. Anzi, è L'Aquila al 45' a 'rischiare' di vincerla con un gran tiro di De Francesco su cui Coppola compie un altro miracolo. Prima dei supplementari c'è tempo giusto per l'ennesimo 'vado io, vai tu' in area rossoblù. 

Iniziano i supplementari nel segno della stanchezza. Al 6' Lopez toglie un esausto Cacia per Bentancourt. Tre minuti dopo altro buco nella difesa rossoblù, ma Del Pinto concede la grazia. Senza scrupoli, invece, De Sousa che al 13' segna in spaccata volante. Anche in questo caso Garics, il peggiore in campo, commette un errore imperdonabile.

Come quello di Bentancourt che poco dopo tira sull'esterno della rete un buon pallone nell'area piccola. Il secondo tempo supplementare non regala sorprese, come quella ad esempio di vedere i rossoblù costruire una bella azione. Il Bologna saluta la Tim Cup e guarda al campionato che inizierà il 29 agosto a Perugia. Il tempo per cambiare le cose c'è: buon lavoro, ragazzi. 

 

Il tabellino

BOLOGNA-L'AQUILA 1-2

BOLOGNA (4-3-3): Coppola; Garics, Ferrari, Oikonomou, Morleo; Casarini, Matuzalem (26' st. Djokovic), Laribi; Troianiello (18' st. Giannone), Cacia (6' pts Bentancourt). Pasi. All. Lopez: Stojanovic, Lombardi, Radakovic, Masina, Ceccarelli, Zuculini, Abero.

L'AQUILA (4-3-1-2): Zandrini; Pedrelli, Maccarone, Zaffagnini, Ligorio; Corapi, Perpetuini, Del Pinto; Mancini (26' st. Zappacosta); Perna (35' st. De Francesco), Sandomenico (18' st. De Sousa). All. Pagliari. A disp.: Cacchioli, Di Mercurio, Karkalis, Bernasconi, Di Lollo, Di Stefano.

Arbitro: Minelli di Varese.

Reti: 14' pt. Perna, 25' st. Giannone, 13 pts De Sousa.

Note: ammoniti Cacia, Ferrari, Zappacosta, Djokovic. Spettatori 9.905 di cui 6025 abbonati. Incasso 68.432 euro.