Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 lug 2022
23 lug 2022

Campione del Mediterraneo Kaba vince il titolo Wbc

Il pugile bolognese di origine albanese sconfigge Daniele Zagatti ai punti. Match combattuto sul ring di Masi Torello, deciso dal voto unamine dei giudici

23 lug 2022

Arblin Kaba è il nuovo Wbc super leggeri del Mediterraneo. Il ’Lupo di Pilaf’ torna alla vittoria sul quadrato di Masi Torello, al termine di un match sporco e duro, come dimostra anche il suo volto, segnato da alcune ferite. Il pugile della Boxe Le Torri però non si è tirato indietro nello scontro con Daniele Zagatti e ha messo a segno una serie di colpi decisivi che hanno fatto pendere i voti dei giudici a suo favore. Che non sarebbe stato un match facile era noto: l’avversario di Kaba aveva evidente fama di rivalsa dopo la sconfitta dello scorso novembre e aveva il pubblico dalla sua. Zagatti ha messo sul ring tanta voglia di vincere ma il boxeur albanese, bolognese di adozione, ha ancora una volta mostrato di avere la stoffa del campione e un’intelligenza tattica alla lunga decisiva.

"L’incontro è andato come mi aspettavo – commenta Kaba –, Zagatti avrebbe voluto tenere in mano il pallino, ma non gliel’ho permesso. Ho cercato di mantenere il controllo per tutti e 10 i round. A volte ho sbagliato, potevo fare meglio. Sul piano fisico però l’ho surclassato dall’inizio alla fine. Purtroppo dal secondo round due testate mi hanno chiuso l’occhio sinistro e ho combattuto con questo problema ma ero troppo carico per rinunciare alla cintura".

Grande soddisfazione poi per Paolo e Olmo Pesci, che hanno riportato a Bologna il titolo del Mediterraneo, consacrando Kaba a livello internazionale, in vista di un futuro che potrebbe realizzarsi fuori dall’Italia. "È stato un match vivo, molto di più della difesa del titolo italiano – racconta Olmo Pesci – Kaba ha messo dei bei colpi che hanno inciso sul verdetto finale. Nella concitazione però hanno finito per scontrarsi con alcune testate perché entrambi venivano avanti, già dalla seconda ripresa Arblin ha subito questo handicap. Avrebbe potuto fare qualcosa di più tecnico, ma ha scelto di stare alla corta distanza, seguendo i movimenti dell’avversario. L’importante era comunque portare a casa la cintura".

Per Kaba ora si prospetta un periodo di riposo, con l’obiettivo di ricaricare le batterie e ripartire con il piede giusto a settembre: "Cercherò di godermi un po’ l’estate – conclude il pugile – e soprattutto questa vittoria. Proverò a riposarmi e svuotare la mente e poi a settembre decideremo il da farsi. Questo successo apre ad alcune possibilità importanti, obiettivo che inseguivamo. Cercheremo di coglierle senza fretta lavorando in palestra con Olmo e Paolo".

Gianluca Sepe

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?