Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 mag 2022

Cus, voto 10: scorpacciata di ori a Cassino

Cifra tonda di primi posti, Alma Mater nella top 3. Show nel basket, tre medaglie dall’atletica, successi da judo, taekwondo e karate

24 mag 2022
alessandro gallo
Sport

di Alessandro Gallo

Il Cus Bologna si conferma al top. A Cassino (Frosinone), in occasione dei Campionati Nazionali Universitari, l’Alma Mater finisce nel gruppo delle elette, tra le prime tre (quaranta gli atenei che hanno raggiunto il Lazio) con Milano e Napoli. Rispetto alla precedente edizione del 2019, migliorano le medaglie d’oro che passano da 8 a 10. E sono 26 i podi che prendono la strada di via Zamboni 33, dove si trova l’ufficio del rettore, Giovanni Molari, che riceverà i campioni il 16 giugno, nella sala VIII Centenario.

"Esprimo tutta la mia soddisfazione – dice Molari – e mi complimento con le studentesse e gli studenti, che hanno rappresentato l’Alma Mater nel modo migliore, perché ne hanno incarnato i valori più autentici: l’impegno generoso, la voglia di fare sempre meglio, la tensione a un risultato che è e deve essere sempre di squadra. Sabato ho chiamato il capitano Folli per complimentarmi immediatamente per il risultato del basket. Ma sono impaziente di incontrare tutti i nostri atleti per felicitarmi e ringraziarli di persona. Molti complimenti e ringraziamenti anche al Cus Bologna per l’eccezionale lavoro svolto".

Tra i protagonisti più attesi del Cus Bologna del presidente Piero Pagni e del direttore generale Federico Panieri ci saranno i ragazzi del basket, che sono saliti sul gradino più alto del podio per la sedicesima volta e si apprestano a preparare i campionati europei. Dal 2017 al 2019, fino a quando si è giocato, è stata l’Alma Mater a vincere il titolo continentale. I protagonisti del successo dei canestri, oltre al coach Matteo Lolli e ai suoi collaboratori Matteo Galli e Gioacchino Chiappelli (entrambi con un passato da capitani della selezione biancorossa) sono Barattini, Buscaroli, Fantinelli, Matteo Folli, Klyuchnik, Lorenzo Folli, Govoni, Bavieri, Galantini, Forni, Pollini, Simone Folli.

Le altre medaglie d’oro vengono dall’atletica leggera (tre) con Simona Bertini (marcia), Erica Fabbris ed Enrico Montanari (entrambi nel salto triplo); dal judo (due) Daniele Gasparri e Betty Vuk; dal taekwondo (due) Francesca Giombi e Kristine Joy Fructuoso) e, una a testa, dal karate con Francesco Matteo Di Mauro e dalla scherma, Stefano Spadari.

Sei le medaglie d’argento che portano le firme di Davide Evangelisti (taekwondo), Giulia Vettor (3000 siepi), Riccardo Martellato (5000), 4x100 (Giacomo Zanzotti, Marco Rotili, Alessandro Xilo e Roberto Mirabella) ed Eugenio Meloni (salto in altoa), Arianna Melino-Lara Gaudiano (Beach Volley 2x2).

E sono dieci i bronzi con Silvia Lombardi, Ayoub Sadid e Kristine Joy Fructuoso (taekwondo), Maria Allegra Sorini e Cecilia Mazzanti (scherma), Luca Villanova, Gian Marco Coppari e Rossella Boccola (judo), Valentina Santini (karate) e Alessandro Orlandini-Alessandro Parigi (il doppio del tennis).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?