FILIPPO MAZZONI
Fortitudo

Bakery Piacenza Fortitudo Bologna 78-72, la Effe si fa rimontare

La formazione di Martino, senza Hasbrouck sbaglia troppo in attacco e cade sotto i colpi di Green e Voskuil

Il coach Antimo Martino

Il coach Antimo Martino

Piacenza, 2 dicembre 2018 – La Fortitudo Lavoropiù manca proprio sul più bello e cade a Piacenza sconfitta 78-72 dalla Bakery. Avanti 70-65 al 35’, la formazione di Antimo Martino subisce un parziale di 13-0 che non lascia scampo ad un Aquila troppo imprecisa.

Tramonta il sogno di ritoccare lo storico record di vittorie consecutive, ma soprattutto la Effe rischia di essere riavvicinata da Treviso e Forlì, in campo mercoledì sera. Piacenza presenta in panchina il nuovo coach Di Carlo e dimostra, con una grande prestazione in campo, tanta voglia di lasciarsi alla spalle il momento difficile, grazie a tanta determinazione e ad una coppia straniera Green e Voskuil, assolutamente determinante. Green chiude la sua prova con 17 punti e 12 assist, Voskuil segna 25 punti con un devastante 8 su 10 al tiro da 3.

La Fortitudo invece ha un positivo Leunen 17 punti e 7 rimbalzi, ma paga a caro prezzo l’assenza di Kenny Hasbrouck Martino rivoluziona il proprio quintetto iniziale, lanciando Sgorbati e Benevelli insieme a Fantinelli in cabina di regia, Rosselli e Leunen sotto.

Parte meglio Piacenza avanti subito 5-0; che non sia una giornata facile si vede subito con la Fortitudo che ci mette 3’ per sbloccarsi: la tripla di Benevelli, quella a seguire di Leunen e il canestro in contropiede di Sgorbati valgono l’8-0 in un batter di ciglio che ribalta la situazione. Ancora Benevelli allunga il parziale, interrotto dal layup di Castelli per il momentaneo 7-10. Piacenza rimane in scia, con la Effe che torna però ad allungare nel secondo parziale, grazie a due canestri di Pini per il 16-25 al 12’.

La tripla di Leunen allarga la forbice del distacco fino al +11 sul 19-30 al 15’, massimo vantaggio di tutto l’incontro. La partita procede a strappi, la Bakery si riavvicina sul 25-30 con la tripla di Voskuil e il canestro di Castelli al 17’. Quattro punti di fila di Fantinelli tengono comunque avanti la Effe 35-27 al 18’, che però sbaglia troppo ai liberi. Ancora due conclusioni dalla lunga distanza di Voskuil (4 su 5 per lui all’intervallo) riportano Piacenza a -2 a 35” dall’intervallo sul 37-39.

La Fortitudo torna ad allungare ad inizio ripresa. Leunen, Pini e Cinciarini, in appena 51”, firmano il break di 6-0 che costringe Di Carlo a chiamare subito tempo sul 37-46. E’ la gara delle triple con Green, Leunen e Voskuil a segno, quest’ultimo mette a segno quella del 50-50 al 26’. Venuto risponde a Green. Mancinelli, sempre dalla lunga distanza, mette a segno il canestro del nuovo vantaggio Fortitudo, sul 56-55 al 28’. Il cesto a fil di sirena di Green lancia la Bakery avanti 61-60 all’ultimo stop.

Continua il grande equilibrio anche nell’ultima frazione di gioco. Al 35’ la Effe prova di nuovo l’allungo sul +5, 65-70, grazie a tre liberi di un Leunen. Green segna e inventa, Vuskuil continua a bombardare e la Bakery ribalta definitivamente il punteggio. Martino prova a mettere ordine e chiama tempo a 3’ dalla fine, ma la Effe sbaglia troppo in attacco, protesta, e incassa l’ennesima tripla, con Castelli al limite dei 24” per il 76-70. Il parziale di Piacenza tocca addirittura il 13-0 col canestro di Crosariol a 46” dalla fine che chiude definitivamente i conti e costa alla Effe la prima sconfitta stagionale.

Il tabellino

Bakery Piacenza 78 - Fortitudo Lavoropiù Bologna 72

BAKERY PIACENZA: Castelli 7, Green 17, Perego 8, Cassar 1, Guerra, Pederzini 10, Crosariol 7, Pastore 3, Vuskuil 25, Bracchi ne, Buffo. All. Di Carlo.

FORTITUDO LAVOROPIU’ BOLOGNA: Sgorbati 3, Cinciarini 11, Mancinelli 7, Franco ne, Benevelli 8, Leunen 17, Simon ne, Venuto 3, Rosselli 9, Fantinelli 6, Pini 8, Hasbrouck ne. All. Martino.

Arbitri: Rudellat, Bramante, Capozziello.

Note: parziali 14-17, 37-40, 61-60 Tiri da due: Piacenza 15/36; Fortitudo 14/39. Tiri da tre 14/27; 7/18. Tiri liberi: 6/9; 23/29. Rimbalzi: 35; 42.