MARCELLO GIORDANO
Sport

Holm, Broja e Brassier. Così il Bologna sfida le big

I dirigenti non hanno paura di confrontarsi con Juventus, Milan e Inter. Ma la società rossoblù non appare disposta a partecipare ad aste al rialzo. .

Holm, Broja e Brassier. Così il Bologna sfida le big

Holm, Broja e Brassier. Così il Bologna sfida le big

Alzata l’asticella sul campo nell’ultima stagione, con la conquista del quinto posto e della Champions League, il Bologna prova a fare lo stesso fuori dal rettangolo verde. I rossoblù sfidano le big sul mercato. Come un anno fa, Sartori pare intenzionato a partire dalla difesa.

Rinnovato Lykogiannis e con l’intenzione di proporre un nuovo contratto pure a De Silvestri, il Bologna parte dalla caccia ai terzini e al difensore centrale, perché a prescindere da quello che potrà accadere sul fronte Calafiori, Soumaoro è in scadenza e Ilic talento ancora da scoprire, senza contare un Bonifazi che potrebbe partire. Sartori e Di Vaio sfidano Milan, Juventus, Inter e Lazio. Per la corsia destra di difesa, come terzino di spinta si sono accesi i riflettori sullo svedese Emil Holm (24 anni), non riscattato dall’Atalanta e di proprietà dello Spezia. Piace all’Inter in caso di cessione di Dumfries, Giuntoli e la Juventus lo seguivano già un’estate fa.

C’è pure il Bologna, che forte dell’interessamento dello Spezia per l’attaccante della nazionale under 20 Raimondo (9 reti in B a Terni nell’ultimo campionato). La richiesta iniziale dello Spezia di 12 milioni potrebbe scendere a 8,5. Per ora il Bologna tratta il prestito con riscatto e Holm e lo Spezia ha preso tempo: qualora Thiago Motta e la Juventus non dovessero strappare Di Lorenzo al Napoli potrebbero tornare sullo svedese.

Il Bologna ha la possibilità di provare a bruciare la concorrenza, ma non parteciperà ad aste: a destra piacciono anche Marcus Pedersen (25) del Feyenoord, reduce dalla retrocessione con il Sassuolo, e Nadir Zortea (24), di proprietà dell’Atalanta. Anche a sinistra, è sfida alla Juventus. Ma pure a Lazio e Manchester United. Nel corso del rinnovo di Lykogiannis, Sartori ha incontrato l’agente Pagliari, che oltre al greco rossoblù rappresenta il nazionale albanese Mario Mitaj (20), terzino sinistro nato ad Atene di proprietà della Lokomotiv Mosca.

L’agente ha aperto alla trattativa, ammessa anche dal ct dell’Albania: "Può crescere ancora molto: in Russia come altrove". Per il talento il Lokomotiv parte da una valutazione di 10 milioni. Ne serviranno di più per la punta albanese Armando Broja (22) di proprietà del Chelsea. Sfumato Pavlidis (25) e con Duràn su cui ha acceso i riflettori il Chelsea, il Bologna ha diretto anche su di lui le proprie attenzioni: ma c’è pure il Milan, che non avendo ancora sbloccato la partita delle commissioni con l’agente di Zirkzee, cerca alternative, anche perché a prescindere non scarta l’idea di non rinnovare Jovic e cercare due attaccanti. Tornando a sinistra, piacciono pure Wolfe (23) dell’Az e Jurasek (23) del Benfica.

Per il ruolo di centrale, il Brest ha fissato a 13 milioni il prezzo per Lilian Brassier (24): ma anche in questo caso, ci sono Milan e Marsiglia. Ma c’è pure il Bologna, che in vista della Champions prova a sfidare le big d’Europa per talenti in rampa di lancio.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su